PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Franklin Templeton, nel 2019 puntare sulla tecnologia

14 Dicembre 2018 · Francesca Conti · 3 min

  • La digital transformation non è qualcosa che molte società si possono permettere di ritardare

  • La view della società rimane però negativa nei confronti delle società di apparecchiature per le telecomunicazioni

  • Quasi tutti i settori stanno rivisitando i loro modelli di business attorno alle iniziative della tecnologia informatica (It) per rimanere competitive

Secondo gli analisti di Franklin Templeton la trasformazione digitale dovrebbe spingere una forte crescita di ricavi e utili in tutto il settore tecnologico per molti anni a venire

Le aziende sono sempre più tecnologiche. Ed è sulle aziende produttrici di nuove tecnologie o che aiutano le società ad adattarsi che, secondo gli analisti di Franklin Templeton bisognerebbe puntare nel 2019. “Man mano che le aziende cercano di interagire con i loro clienti in un modo più orientato ai servizi e accentrato sui dati, vediamo significative opportunità di investimento nelle società legate alla piattaforma della ‘trasformazione digitale’, come anche fornitori di tecnologia che consentono ai loro clienti di adattarsi e trasformarsi digitalmente. Crediamo che la trasformazione digitale dovrebbe spingere una forte crescita di ricavi e utili in tutto il settore tecnologico per molti anni a venire”, spiega Jonathan T. Curtis, Portfolio Manager e Research Analyst Franklin Equity Group.

“Siamo cauti circa l’investire in quelli che vediamo come settori tecnologici ciclici o strutturalmente compromessi, alcuni dei quali sono al momento negativamente impattati dalla digital transformation. Questi includono servizi It storici, software, hardware di marca, e parecchie categorie nell’ambito dell’elettronica al consumo. Escluso il ciclo di upgrade wireless 5G per le reti mobili, manteniamo una view negativa sulle società di apparecchiature per le telecomunicazioni a causa di condizioni avverse del mercato finale, un forte aumento nella concorrenza, e quella che vediamo come una scarsa struttura di mercato. Nel complesso, rimaniamo positivi sul settore It”.

“In primo luogo – sottolinea il manager di Franklin Templeton -, la spesa It delle imprese è già piuttosto robusta. Secondo noi questo proseguirà almeno fino a metà 2019, che sarà il primo intero anno di pianificazione della spesa che comprende un’economia in crescita e i recenti sgravi fiscali Usa. In secondo luogo, la spesa It dei consumatori appare stabile in un contesto di espansione in servizi, nuovi media e giochi controbilanciata dalla tiepida crescita nell’hardware come smartphone e personal computer al consumo. In terzo luogo, molte delle più grandi società tecnologiche ricche di liquidità al mondo con sede negli Stati Uniti sono ancora nelle prime fasi di incremento dei loro programmi di ritorno del capitale in conseguenza della riforma dell’imposta sui redditi d’impresa”.

 

La Disruption digitale costringe le aziende ad adattarsi

 

Praticamente tutti i settori, secondo l’analisi di Ft, stanno rivisitando i loro modelli di business attorno alle iniziative della tecnologia informatica (It) per rimanere competitive. “Riteniamo che le aziende focalizzate sul digitale contengano più valore dei loro peer tradizionali perché costruiscono rapporti ricorrenti con i clienti orientati ai servizi e alimentati da set di dati nuovi, organizzati e curati”.

“Le aziende non digitali si stanno svegliando e molte sono ora nelle prime fasi di reinventarsi attraverso l’utilizzo di strumenti digitali quali: l’intelligenza artificiale (Ia) e il machine learning (Mi), il cloud computing, il data analytics, il software-as-a-service (SaaS), l’e-commerce e il fintech (prodotti e servizi finanziari guidati dalla tecnologia, inclusi i pagamenti digitali), infrastrutture internet di nuova generazione, nuovi media, robotica e l’Internet delle Cose (Internet of Things, IoT)”, sottolineano gli analisti della società.

Nel prossimo futuro, secondo gli analisti, le applicazioni software e i dispositivi intelligenti in tutti i settori mostreranno probabilmente una qualche forma di IA incorporata in essi. Riteniamo che la trasformazione digitale (digital transformation, Dt) e le sue diverse declinazioni favoriranno una costanza nei trend di crescita di lungo termine per molti anni a venire. Morale: la Dt non è qualcosa che molte società si possono permettere di ritardare. Alcuni esempi di settori che attualmente spingono iniziative Dt degne di nota includono: il settore storico dei taxi, il settore al dettaglio dettaglio con punti vendita fisici e quello della musica.

Franklin Templeton sta anche attentamente monitorando i seguenti temi in cerca di potenziali segnali di problemi:

  • Le proporzioni e il ritmo delle variazioni dei tassi di interesse. Se la Federal Reserve Usa si muoverà troppo aggressivamente, l’economia potrebbe rallentare o persino entrare in recessione. Mentre questo sarebbe negativo per quasi tutti i settori, inclusi It e servizi di comunicazione, vediamo meno rischio fondamentale tra le aziende tecnologiche legate alla crescita di lungo termine e alla Dt che abbiamo identificato.
  • L’impatto della guerra commerciale Usa-Cina. Se la situazione si intensifica, ravvisiamo il rischio maggiore per le società produttricic di hardware IT di impresa, che costruiscono i loro prodotti in Cina per l’importazione in America. Riteniamo vi saranno sforzi per trasferire gli impatti dei dazi agli utenti finali e7o spostare la capacità di produzione di hardware It fuori dalla Cina.
  • Ostacoli per l’economia della Cina, in quanto sembra sia moderatamente in rallentamento. Questo sarà un elemento negativo per le società tecnologiche cinesi domestiche e potrebbe essere un problema per i fornitori di tecnologia globali con esposizione significativa ai consumi domestici in Cina.
  • Ciclicità nelle spese in conto capitale incentrate sul cloud. Rimaniamo alquanto positivi sull’opportunità del cloud computing; tuttavia, l’investimento capitale in questa categoria può essere altamente ciclico. Vi è una crescente incertezza per selezionate società di hardware It, semiconduttori e contract manifacturing a seguito dell’indebolimento degli investimenti di spesa capitale nella seconda metà del 2018.
  • Evoluzione del panorama normativo per grandi società di internet che possiedono vasti set di dati dei consumatori. Fondamentale per la Dt è la capacità di raccogliere e utilizzare i dati per meglio comprendere e servire i clienti. Tuttavia, può essere più difficile ottenere una legislazione sull’uso bipartisan dei dati con un Congresso Usa diviso, particolarmente dato che si riferisce alla privacy dell’utente e alla condivisione dati con società ed enti governativi. Vediamo anche molto poco rischio nella chiusura di importanti aziende tecnologiche da parte dei regolatori.
Francesca Conti
Francesca Conti