PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Europa: crescita del 20% per gli utili delle small e mid cap

Europa: crescita del 20% per gli utili delle small e mid cap

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

24 Maggio 2018
Salva
  • Le small e mid cap hanno sovraperformato le società a grande capitalizzazione da inizio anno e il trend appare solido

  • Fondamentali economici solidi, largo potenziale di crescita e accelerazione di M&A fra le determinanti della continuazione del trend

Malgrado il forte ritorno della volatilità di inizio anno, il segmento di mercato delle small e delle mid cap europee continua ad andare bene. Mettendo ripetutamente a segno performance migliori delle large cap

Davide continua a vincere contro Golia. Le small e mid cap hanno sovraperformato le società a grande capitalizzazione da inizio anno. I fattori che rendono solido questo trend sono molti.

Negli ultimi anni le Smid europee hanno messo a segno performance migliori delle large cap. Malgrado il forte ritorno della volatilità a inizio anno, questo segmento di mercato continua ad andare bene.

Nei primi quattro mesi del 2018, si è assistito a una serie di trend diversi. Nel primo bimestre, la volatilità è aumentata nei mercati azionari in generale. Ma ha colpito in particolare le società a grande capitalizzazione, penalizzate dalle vendite di Etf e anche da una performance debole di titoli azionari come utilities e titoli legati ai beni di consumo. Ossia quelli che ricordano le obbligazioni per il fatto di avere dividendi elevati e regolari.

Secondo Charlie Anniss, Senior Portfolio Manager di Union Bancaire Privée, la minor quota di questi titoli all’interno del segmento small cap ha fatto sì che queste società non fossero colpite dal trend. Da marzo è iniziata una seconda fase di incertezza, tra i timori legati alle misure protezionistiche Usa e allo scandalo Facebook. In questo periodo, sono stati i titoli difensivi a resistere meglio. Infine, ad aprile i mercati si sono normalizzati, con una rotazione settoriale verso i titoli value.

In tale contesto più turbolento, le Smid hanno continuato a sovraperformare le controparti a grande capitalizzazione. Da gennaio ad aprile, l’Msci Europe Large Caps ha riportando un ritorno del +0,04%, mentre l’Msci Europe Small Caps ha raggiunto un +1,20%.

La loro performance solida dovrebbe continuare, dati i suoi fondamentali economici positivi. Per il 2018, la crescita degli utili delle Smid europee dovrebbe essere intorno al 19-20%. Aspettative più elevate di quelle per le large cap, destinate a vedere la crescita dei propri utili intorno al 12-13%.

Le società a piccola capitalizzazione per natura hanno un potenziale di crescita maggiore delle large cap, spesso già mature nei loro mercati di riferimento. Inoltre, le small cap hanno anche il vantaggio di essere più esposte al mercato europeo interno rispetto alle grandi. Beneficiando in tal modo della ripresa economica quivi in corso.

Caratteristica favorevole anche per le attività di fusione e acquisizione, essendo le small e mid cap spesso dei target primari. Le attività di M&A hanno assistito infatti a un’accelerazione a inizio anno. Trend che dovrebbe continuare, dato l’attuale contesto di tassi bassi in Europa

Le Smid europee hanno il vantaggio di avere bilanci solidi, con una leva finanziaria media debito netto/Ebitda di circa la metà rispetto al livello riportato dalle controparti Usa.

Le valutazioni delle Smid cap sono ora al di sopra della loro media di lungo periodo in termini assoluti. Inoltre, la crescita degli utili di queste società è superiore a quella delle controparti large cap.

A tal proposito, Charlie Anniss di UPB. “Per sfruttare al meglio le opportunità offerte dal segmento delle Smid cap, è sempre importante poter rimanere selettivi. Le small e mid cap irlandesi, francesi e spagnole offrono attualmente opportunità interessanti e, nell’ambito della nostra asset allocation, siamo sovraesposti rispetto a queste aree geografiche”.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Outlook e Previsioni Imprese Europa PMI
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.