PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Esg, fra dieci anni non esisteranno più

22 Ottobre 2018 · Teresa Scarale · 5 min

  • Il “Big book of sustainability investing” di Robeco fa luce sulle prospettive di lungo periodo di questo approccio

  • Il quale è talmente importante che… Non esiterà più

Robeco dice che i megatrend nel mondo degli investimenti ad alta qualità sono tre e punta sulla sostenibilità con approccio flessibile, guardando alla performance. Ammettendo che, fra un decennio o quasi, tutto ciò non avrà più importanza

Nella convention tenutasi a Milano il 18 ottobre 2018, Robeco ha fatto il punto della situazione su un argomento che gli sta molto a cuore: quello degli Esg e degli investimenti sostenibili. Ecco cosa ne è emerso.

I megatrend che plasmano il mondo

Uno. Il cambiamento climatico

Il 97% degli esperti concorda sul fatto che siano gli esseri umani a provocare il riscaldamento globale. Il consenso scientifico attuale ritiene che questo fenomeno peggiorerà, per poi (auspicabilmente) migliorare. Un aspetto invece più trascurato dall’opinione pubblica è quello dell’impazzimento del clima. Ossia il maggior numero di eventi climatologici estremi, sia nel “caldo” che nel “freddo”.

Cosa vuol dire per gli investitori

Gli effetti significativi del cambiamento climatico saranno visibili soprattutto nella seconda metà del secolo. Ma le conseguenze per i mercati degli asset a lunga gittata possono essere si manifesteranno molto prima.

Tre scenari , dal più benevolo al più disastroso
  1. Una transizione rapida da un’economia alimentata da combustibili fossili ad una economia low-carbon. Ciò comporta investimenti massicci in nuove infrastrutture, ricerca  sviluppo e nuovi modelli di business. Gli effetti sui mercati in questo caso sarebbero un breve periodo di elevata volatilità e di bassa crescita.
  2. I trend in atto continueranno, con le temperature che si innalzeranno di 2 / 2,5 gradi entro il 2100. La riduzione della dipendenza dai combustibili fossili avverrà lentamente e ci vorrà quindi più tempo per goderne dei benefici. Bassa crescita economica.
  3. La priorità è la crescita, a detrimento dell’ambiente.

Due. L’aumento delle diseguaglianze

Dal punto di vista globale, la diseguaglianza è calata negli ultimi 30 anni, ma è fortemente aumentata a livello locale. E’ quanto emerge da un recente rapporto del Fondo Monetario, il quale afferma appunto che le disparità sono diminuite fra i paesi ma sono aumentate entro i confini nazionali. Secondo questo studio, le disuguaglianze sono più pronunciate nelle economie avanzate, come gli Usa, ma anche in mercati emergenti come Cina, Russia e India.

Tre. La Cybersicurezza

Sono 16 i miliardi di dollari che sono andati in fumo, o meglio sono stati sottratti, nel 2017, da truffatori informatici. L’interconnessione attuale provoca rischi sempre maggiori per quanto riguarda le falle nei sistemi di sicurezza, la protezione dei dati, le false informazioni. Gli investitori necessitano di anticipare sia le spese di IT che la cultura della cybersicurezza.

Sostenibilità e Esg, oggi

Essere sostenibili oggi è diventato mainstream, e non vuol dire più essere “solo” verdi. E’ un aspetto entrato nell’assetto mentale degli investitori.

In che modo gli investitori possono approcciare il S.I.?

Sette passi chiave

  1. Definire lo scopo. Perché l’investitore sceglie di investire responsabilmente? Che cosa si aspetta? Il fine può essere semplicemente “fare il proprio dovere”, avere ritorni a livello di immagine, migliorare il rapporto rischio / rendimento, fare concretamente qualcosa in cui si crede. Una volta che le ragioni sono chiare, le si può incorporare nelle dichiarazioni ufficiali di investimento.
  2. Definire le priorità, magari riferendosi all’Agenda delle Nazioni Unite.
  3. Considerare le strategie di overlay (ad esempio le votazioni nelle società di capitali, l’engagement, l’esclusione di paesi e società specifiche).
  4. Implementare i temi con soluzioni personalizzate.
  5. Analisi rischi benefici.
  6. Gestire con cura e monitorare la selezione.
  7. Integrare e valutare. Il processo completo di adozione degli investimenti sostenibili in portafoglio può richiedere anche molti anni, va effettuato per gradi. Un primo passo può essere quello di introdurre dapprima criteri di esclusione e di engagement, aggiungendo poi criteri esg a più ampio spettro.

Esg e performance secondo Robeco

Usare finanziariamente le informazioni esg nel processo di investimento determina rendimenti meglio aggiustati per il rischio. La maggior parte degli studi evidenzia una relazione positiva fra performance esg e risultati finanziari. Alcuni di questi elementi in particolare sono sono chiaramente collegati a performace migliori: ad esempio, corporate governance e risultati. Nello specifico, le società in cui gli azionisti godono di maggiori tutele riscontrano maggiori profitti.

Nelle parole di Daniel Wild, Co-Ceo di Robeco Sam, “di qui a dieci anni auspicabilmente o probabilmente non si parlerà più di ricerca esg. Si parlerà solo di buona ricerca. Perché alla fine, si tratta solo di individuare ottime opportunità di investimento”. O almeno le migliori possibili, quelle con le caratteristiche rischio / rendimento più attraenti. Aspettativa che i veri investimenti esg sembrano rispettare in pieno… O forse dovremmo solo dire i veri buoni investimenti?

 

Teresa Scarale
Teresa Scarale
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: