PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Covid19 e miliardari: dopo l’isola l’hotel

Covid19 e miliardari: dopo l’isola l’hotel

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

02 Aprile 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Le isole non piacciono più. Adesso si cercano hotel di lusso, possibilmente localizzati in luoghi isolati, dove trascorrere il periodo di isolamento con la famiglia

  • Molto spesso l’arrivo dei miliardari in queste località periferiche non è però ben vista. Si teme che possano essere portatori sani del virus o che facciano diminuire le scorte di cibo

I miliardari continuano a trovare posti dove nascondersi dal virus. Dopo l’isola nel mar dei Caraibi e la volta degli hotel. Ma non di una o due camere ma di tutto il complesso alberghiero

Dopo la casa in campagna e il volersi comprare delle isole nel mar dei Caraibi o in America centrale i miliardari puntano agli hotel di lusso. Intere famiglie stanno infatti chiedendo ai loro posti del cuore di prendere in affitto tutta la struttura per il periodo di quarantena.

Ovviamente si parla di hotel che arrivano anche fino a 38.000 dollari al giorno. A darne evidenza è la stessa Cnn che sottolinea come ilBlantyre country resort, un hotel in campagna che generalmente apre a maggio si sta attrezzando per rendere la struttura abitale per una famiglia che vuole affittare tutto il complesso. “Anche se siamo nel bel mezzo della nostra chiusura invernale abbiamo ricevuto numero chiamate da molti dei nostri ospiti che ci chiedevano di prendere in considerazione di aprire” dichiaraStephen Benson, direttore generale della struttura, alla Cnn. “C’è in questo momento ha il desiderio di essere portato via da tutto con la famiglia e i propri cari e riservare la nostra dimora d’orata è un modo per farlo”.

Questa nuova moda che sta dilagando tra i miliardari potrebbe però aiutare un settore, quello alberghiero, che è stato messo in ginocchi da coronavirus. Molti proprietari di hotel di lusso avevano infatti iniziato a registrare perdite considerevoli nel loro patrimonio vista la quarantena forzata imposta per cercare di limitare il diffondersi del virus.

C’è però da dire che le famiglie o i singoli milionari che abbandonano le grandi città per trasferirsi nella casa in campagna o in un hotel extra lusso (sempre localizzati in luoghi isolati) non vengono percepite in modo così positivo dalla popolazione locale. Si teme infatti che provenendo da grandi aree urbane, dove il coronavirus ha proliferato molto, possano veicolare il virus nelle aree più periferiche. Oltre a ciò si sviluppa anche il problema del cibo. E infatti l’afflusso verso i centri non urbani sta provocando una carenza di alimentari proprio in questa area.

Ovviamente c’è anche chi ha optato per il noleggio di uno superyacht per sfuggire alla pandemia. Insomma qualsiasi mezzo o abitazione extra lusso è stata presa d’assalto da un’intera classe sociale in questo momento di crisi sanitaria.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e Previsioni