PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Covid-19: un futuro incerto e investitori preoccupati

Covid-19: un futuro incerto e investitori preoccupati

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

18 Settembre 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Spectrem Group, società che si occupa di analisi patrimoniale, ha realizzato un’indagine che osserva l’impatto del covid-19 sugli investitori

  • A febbraio, quando la pandemia ha colpito per la prima volta, molti  hanno assegnato un punteggio di 60,94 su una scala da 0 a 100 che misurava l’impatto del coronavirus sull’economia (0 indicava nessun impatto e 100 un impatto enorme)

Che impatto ha avuto il covid-19 sul lato finanziario? Com’è stato percepito dagli investitori e che prospettive hanno gli Hnwi per il futuro?

La pandemia globale di coronavirus è entrata prepotentemente nella vita di ognuno di noi e ha avuto oltre che un devastante impatto sanitario, anche pesanti ripercussioni economiche. E dunque, quali cambiamenti sono stati osservati sul lato finanziario? Spectrem Group, società che si occupa dell’analisi patrimoniale, ha realizzato un’indagine che osserva l’impatto del covid-19 sugli investitori.

Gli investitori sono passati dal non essere molto preoccupati a marzo, inizio della pandemia, all’esserlo nel periodo estivo. “Nonostante una significativa ripresa, le preoccupazioni rimangono le stesse. A dimostrazione che gli investitori non sono facilmente attirati in un falso senso di sicurezza a causa dei movimenti del mercato azionario, ma guardano piuttosto a un quadro più ampio o vedono l’economia in generale operare ben al di sotto del normale capacità”, specifica il report.

Spectrem Group

Quando la pandemia ha colpito per la prima volta, molte persone non erano sicure dell’impatto che avrebbe avuto sull’economia. A febbraio, quando la pandemia si è concretizzata per la prima volta, molti  hanno assegnato un punteggio di 60,94 su una scala da 0 a 100 che misurava l’impatto del coronavirus sull’economia (0 indicava nessun impatto e 100 un impatto enorme). Il picco è stato raggiunto ad aprile del 2020 con un punteggio di 87,09.

Ma ora, che il peggio (si spera) è passato, come si sento gli investitori? Quasi due terzi (65%) ritengono che il loro benessere finanziario sia lo stesso di com’era dall’inizio del coronavirus. Il 17% pensa invece che questo sia peggiore e il infine il 17% ritiene che sia migliorato. Gli Hnwi si allineano con il lato negativo e infatti il 37% di questi ritiene infatti che il proprio benessere finanziario sia peggiorato dall’inizio della pandemia. Al contrario, il 28% dei millennial ha dichiarato che il proprio benessere finanziario è migliore.

E per il futuro? Le prospettive per i prossimi 12 mesi sono un quadro leggermente diverso. Prima dell’estate, il 50% degli investitori ritiene che la propria situazione finanziaria sarebbe potuta essere stabile e solida rispetto a quella del febbraio 2020. Ad agosto tale numero è sceso al 45%. Questo calo è dovuto all’incertezza e alla paura di una seconda ondata dura quanto la prima. A questo si deve aggiungere che gli investitori americani hanno anche l’incognita delle elezioni che procura notevole incertezza.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e PrevisioniEuropa