PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Covid-19: Nuova Zelanda nuova meta dei paperoni

Covid-19: Nuova Zelanda nuova meta dei paperoni

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

21 Luglio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Per ottenere il passaporto in Nuova Zelanda l’investimento oscilla dai 2 ai 10 milioni di dollari. La cifra cambia in base alle tipologia di residenza che si vuole ottenere

  • Per ottenere il passaporto per un porto sicuro ci si deve però rivolgere ad una società di consulenza esperta in questo settore

Investimenti in cambio di un porto sicuro. I ricchi hanno deciso di prepararsi all’eventualità di una nuova pandemia o di una ricaduta. La meta preferita è la Nuova Zelanda

Nuova Zelanda la terra promessa dei Paperoni. I ricchi si stanno infatti già preparando per un’eventuale nuova pandemia, ma questa volta da passare su una spiaggia remota e soleggiata. O forse proprio in Nuova Zelanda, uno dei pochi posti sulla Terra che non è stato toccato dal Covid-19. Per ottenere il loro porto sicuro sono ovviamente disposti a pagare.

Passaporti e investimenti

Per poter ottenere la cittadinanza o la residenza in Nuova Zelanda, ma anche in altri paesi, è necessario fare degli investimenti nell’economia nazionale anche abbastanza consistenti. E dunque ci si può rivolgere a diverse società di consulenza che indirizzano e sanno come gestire la pratica per ottenere con successo il passaporto desiderato. Una di queste è proprio la Henley & Partners che sta aiutando in questo periodo molti paperoni ad acquistare un rifugio sicuro lontano dalla pandemia. Per quanto riguarda la Nuova Zelanda si può ottenere il diritto di poter viverli, studiare e lavorare con 2 o 10 milioni di dollari. La cifra cambia a secondo del tipo di residenza che vuole il richiedente. Queste cifre non devono però stupire perché anche paesi come Malta e Cipro hanno prezzi simili per poter concedere la propria cittadinanza.

Domenic Volek, responsabile delle vendite di Henley ha dichiarato a Bloomberg come solo “ora stanno mettendo veramente in atto il piano di emergenza. Ecco perché abbiamo visto un picco ora di richiesta”. Secondo la società di consulenza sono infatti aumentate le richieste del 49% nei primi 4 mesi del 2020, rispetto allo stesso periodo del 2019. E c’è anche stato un aumento del 22% di chi vuole ottenere una nuova residenza.

Il Covid-19 ha dunque fatto preoccupare e tanto i super ricchi che adesso stanno cercando non solo spiagge al sole e mare cristallino ma anche un posto sicuro dove, in caso di seconda ondata o nuova pandemia , rifugiarsi. Inoltre investire dei soldi in una nuova cittadinanza è considerata al pari di qualsiasi altro investimento. Da sottolineare come la scelta deve essere fatta in modo lungimirante. Questo perché per ottenere l’ok e i documenti necessari per il passaporto per sé e la propria famiglia ci vorranno diversi mesi. Per esempio per i Caraibi ci vogliono almeno tre mesi e nel caso in cui si scegliesse un paese Ue, come Malta anche molto di più. A questo si devono anche aggiungere le tempistiche di acquisto di un’immobile e quando sarà disponibile. Aspetto da non sottovalutare, perché non sempre nella richiesta e nel pagamento per ottenere la cittadinanza è compreso anche l’acquisto immediato di una casa. Per alcuni posti come Malta c’è questa opzione ma per altri non è obbligatorio. E dunque dopo l’investimento iniziale, si dovrà procedere a cercare e ottenere un’abitazione adeguata agli standard della famiglia.

Tutti questi aspetti devono essere considerati perché si deve calcolare se per il rischio seconda ondata di Covi-19 ci si potrà mettere in salvo in un isola lontano da tutti, oppure causa tempistiche no.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e PrevisioniEuropa