PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Cosa faresti se vincessi 100mila euro alla lotteria?

Cosa faresti se vincessi 100mila euro alla lotteria?

Salva
Salva
Condividi
Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello

07 Settembre 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Dalla ricerca è emerso come ci siano differenze tra donne e uomini, così come tra pensionati e lavoratori

  • Cento mila euro spartiti tra investimenti e contanti

Pagheresti il mutuo, acquisteresti un’auto di lusso o faresti una vacanza? Regaleresti del denaro ai tuoi famigliari o amici oppure pagheresti i debiti che hai? Queste e altre domande sono state poste a diversi Hnwi

Investimenti e risparmi. Queste le scelte principali che farebbero gli individui ad alto reddito nel caso di vincita alla lotteria. A dirlo è un sondaggio fatto da SpectremGroup, società che si occupa di analisi patrimoniale, che ha chiesto agli investitori ad alto reddito come “spenderebbero” un’ipotetica vincita alla lotteria di 100mila euro.

Secondo il report il 47% degli intervistati investirebbe i soldi, mentre il 39% penserebbe al risparmio. E l’11% pagherebbe i debiti esistenti. Inoltre, i pensionati hanno una maggiore propensione all’investimento, rispetto ai lavoratori (51 vs 45%). Questi ultimi hanno dunque una maggiore tendenza al risparmio, anche per far fronte a possibili momenti economicamente difficili.

Un’altra differenza, nella gestione della vincita, è tra donne e uomini. Stando ai dati raccolti. Gli uomini (49%) sono molto più propensi all’investimento rispetto alle donne (42%). E di conseguenza queste ultime tendono a mettere da parte la vincita (41%), molto di più degli uomini (38%). L’obiettivo, anche in questo caso, è coprirsi le spalle, nel caso in cui dovesse succedere un qualche evento imprevisto.

fonte: SpectremGroup

Gli investitori

Se ci spostiamo un attimo sul team degli investitori il report è riuscito a mappare come questi individui vorrebbero allocare la somma. Il 27% di questa cifra sarebbe investita, il 25% rimarrebbe in contanti, poco meno del 20% sarebbe allocata in singole azioni, il 12% sarebbe investita in singole obbligazioni o fondi comuni di investimenti, il 7% in immobili mentre il 4% in assicurazioni sulla vita. La categoria dei pensionati sarebbe più propensa ad investire in fondi comuni e in contanti. Mentre, i lavoratori punterebbero più sulle singole azioni.

I consulenti

Altro aspetto indagato nel lavoro è sul ruolo del consulente. E dunque, quanti di questi soggetti chiederebbe consiglio al proprio consulente per investire i soldi vinti? Secondo il report solo il 28% vorrebbe che un consulente prendesse le decisioni al suo posto. Il 37% lo consulterebbe ma alla fine prenderebbe da solo la propria decisione. Mentre il 35% ha dichiarato che non ha intenzione di chiedere consigli al proprio advisor, dato che farà tutto da solo.

Da sottolineare come la richiesta di aiuto andrebbe di pari passo all’aumento della ricchezza. Più della metà degli investitori ad alto reddito vorrebbe un consulente che prenda per loro le decisioni. Quelli più giovani consulterebbero il loro advisor, mentre i più anziani sarebbero più propensi a prendere decisioni da soli.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Outlook e PrevisioniEuropa