PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Cfa, agli investitori italiani preoccupa l’economia nazionale

Cfa, agli investitori italiani preoccupa l’economia nazionale

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

03 Giugno 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Il 43,3% degli operatori finanziari intervistati da Cfa (oltre che soci) si attende un peggioramento delle condizioni macroeconomiche

  • Gli intervistati si aspettano un rialzo dei tassi di interesse in Europa e in particolare in Italia, mentre negli Stati Uniti dovrebbero risultare sostanzialmente invariati

  • Sui mercati azionari, sono previsti ribassi dagli attuali livelli per i listini italiano, il benchmark europeo e la Borsa Usa

Gli investitori professionali italiani Cfa tornano a preoccuparsi per la situazione dell’economia italiana. Secondo il sondaggio di Cfa relativo a giugno, il 60% degli operatori finanziari italiani ritiene che la congiuntura attuale sia negativa

La situazione attuale dell’economia italiana preoccupa la maggioranza degli investitori professionali del Paese. Secondo l’ultimo sondaggio di Cfa Italy, svolto in collaborazione con Il Sole 24 Ore Radiocor presso i suoi soci tra il 20 ed il 31 maggio 2019, il 40% degli operatori finanziari ritiene sostanzialmente stabile a giugno, rispetto al mese passato, la situazione attuale dell’economia italiana, mentre il 60% ritiene che la congiuntura attuale sia negativa.

In termini di aspettative sui prossimi sei mesi, aumenta la percentuale di coloro che si attendono un peggioramento delle condizioni macroeconomiche, pari al 43,3% del totale. Una percentuale del 50%, invece, stima condizioni invariate e un 6,7% si attende un miglioramento. La differenza tra coloro che risultano ottimisti sulle prospettive dell’economia italiana – rispetto ai pessimisti – è pari a -36,7, un valore che rappresenta il Cfa Italy Radiocor Sentiment Index per il mese di giugno 2019. Il dato di sintesi scende nuovamente, dal -11,5 di maggio, tornando sui livelli registrati nei primi mesi dell’anno.

CFA Italy index - giugno
CFA Italy index - giugno
  • I partecipanti al sondaggio prevedono un netto peggioramento delle condizioni economiche anche nell’Eurozona e per l’economia degli Stati Uniti;
  • L’inflazione è vista sostanzialmente stabile in Italia ed Europa, mentre si attende un incremento dei prezzi al consumo negli Stati Uniti;
  • Per quanto riguarda i tassi di interesse, sulla parte a breve, si attende un rialzo in Europa, e in particolare in Italia, mentre negli Stati Uniti dovrebbero risultare sostanzialmente invariati;
  • Sulla parte lunga della curva dei rendimenti, si attende un incremento dei tassi di interesse in tutte le aree: anche in questo caso, in proporzione, gli operatori si aspettano in particolare rialzi per i rendimenti Italiani;
  • Sui mercati azionari, sono previsti ribassi dagli attuali livelli per i listini italiano, il benchmark europeo e la Borsa Usa: aspettative in peggioramento rispetto alla passata previsione;
  • Sulle valute permane l’attesa per un apprezzamento del dollaro statunitense contro l’euro mentre sul petrolio dovrebbe realizzarsi una sostanziale stabilità delle quotazioni nel prossimo semestre.
Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.