PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Banche italiane: i nuovi rating di Moody’s e Fitch

Banche italiane: i nuovi rating di Moody’s e Fitch

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

26 Marzo 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Moody’s: tagli di outlook e possibili downgrade per le banche italiane

  • Fitch: watch negativo per Mps e Bper

Le due agenzie di rating hanno rivisto le loro prospettive sugli istituti bancari italiani a fronte dell’emergenza Coronavirus

Prospettive poco rosee all’orizzonte per il sistema bancario italiano. Di fronte allo shock economico causato dall’emergenza Coronavirus, l’agenzia di rating Moody’s rivede l’outlook di 15 banche italiane annunciando downgrade e revisioni. Lo si legge in una nota di Moody’s Investors Service in cui viene sottolineato che, le azioni prese sul rating “riflettono il deterioramento del contesto operativo causato dalla diffusione del coronavirus in Italia e i rischi negativi associati per i profili di credito delle banche italiane”.

Nello specifico l’outlook sui rating sui depositi di lungo termine di quattro banche (Banco Bpm, Credem, Mediocredito Trentino-Alto Adige e Bper Banca) e sul rating sul debito senior unsecured di altri cinque gruppi bancari (Bper Banca, Credito Valtellinese, Intesa Sanpaolo e Banca Imi, e Mediobanca) è stato rivisto da ‘stabile’ a ‘negativo’. Per Banca Monte dei Paschi di Siena, l’outlook è passato da ‘positivo’ a ‘developing’. Inoltre, l’agenzia ha messo sotto osservazione per un possibile downgrade o per lo status ‘direzione incerta’ il rating e/o le valutazioni di altre quattro banche (Credit Agricole Italia, Banca Sella, Cassa Centrale Raiffeisen e Cassa Centrale Banca). L’unico outlook confermato a ‘stabile’ è stato quello di Unicredit.

L’incertezza e le peggiori prospettive di crescita legate all’epidemia, hanno portanto anche Fitch a rivedere le proprie valutazioni sulle banche italiane, dopo che l’agenzia di rating ha di recente rivisto al ribasso le stime per il Pil italiano a -2%. In particolare, l’agenzia ha messo in rating watch negativo vari istituti bancari italiani tra cui Mps e Bper mentre Ubi è stata messa in watch positivo. Fitch si attende un peggioramento dell’asset quality delle banche italiane e un intensificarsi delle sfide sui ricavi a causa di volumi di attività bassi e il crescente costo del credito. Inoltre il costo della raccolta istituzionale è previsto in aumento nel medio termine come conseguenza di un allargamento dello spread BTP-Bund e di un effetto repricing del debito bancario.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Outlook e Previsioni Banche