PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Agosto, la fiducia degli investitori è in calo

29 Agosto 2018 · Giorgia Pacione Di Bello · 2 min

  • Agosto si caratterizza dalla poca fiducia degli investitori istituzionali

  • Le tensioni geopolitiche e commerciali hanno portato gli investitori a essere avversi al rischio

Secondo gli ultimi dati pubblicati da State Street Global Exchange la fiducia degli investitori istituzioni nel mese di agosto è scesa di 7,4 punti rispetto al mese precedente. Il cambio di tendenza è dovuto alle incertezze geopolitiche e commerciali

La fiducia degli investitori è in calo di 7,4 punti, ottenendo un Investor Confidence Index (Ici) di 94,3 rispetto al mese precedenze. Lo ha annunciato State Street Global Exchange, che ha rilevato i dati secondo l’indice Ici. Questo indice misura la fiducia degli investitori istituzionali analizzando in modo quantitativo le vendite e gli acquisti effettuati. Quando la soglia è pari a 100 significa che l’investitore è neutro al rischio. Se si supera il 100 si è propensi al rischio, all’opposto si avversi. Secondo i dati pubblicati oggi, 29 agosto, emerge dunque come nel corso di questo mese la fiducia degli investitori sia in netto calo rispetto al mese di luglio. A guidare la discesa è il Nord America, dove l’indice è passato da 103,1 a 92,5 punti. In Europa invece la fiducia è cresciuta di 8,1 punti, facendo arrivare l’index a toccare quasi quota 100.

Kenneth Froot di State Street Associates spiega come le turbolenze geopolitiche e l’incertezza commerciale hanno spinto gli investitori istituzioni verso la non fiducia. “Dopo alcuni mesi caratterizzati da una propensione al rischio cauta e misurata – spiega Froot  – gli investitori istituzionali a livello globale hanno iniziato a mostrare una certa avversione al rischio, in un momento di elevata incertezza commerciale e di turbolenze a livello geopolitico. Questo sentiment ha influenzato anche i mercati azionari globali, con una sovraperformance dei settori difensivi”.

A livello europeo la situazione è migliore ma “quest’anno l’indice Ici è stato caratterizzato da una forte volatilità”, ha dichiarato Rajeev Bhargava, responsabile Investor Behavior Research di State Street Associates. “Le politiche commerciali del Presidente Trump – conclude Bhargava  – continuano ad accrescere l’incertezza degli investitori, che si unisce alla ripresa delle preoccupazioni legate al debito dell’Italia”.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: