PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

2035: il Pil mondiale sarà cinese e americano

21 Ottobre 2019 · Giorgia Pacione Di Bello · 2 min

  • Parigi e Londra saranno le uniche città europee presenti nella classifica delle Top 10 per quanto riguarda la “produzione” di Pil

  • Le città più popolose saranno invece: Jakarta, Tokyo e Chongqing

Come sarà la geografica economica nel 2035? Quali città saranno le protagoniste indiscusse nel panorama economico finanziario mondiale?

Come città europee, solo Parigi e Londra saranno nella Top 10 delle city con il Pil più alto al mondo. La classifica risulta essere dominata da New York, al 1° posto, con un prodotto interno lordo previsto intorno ai 2,5 mila miliardi di dollari. Al 2° posto Tokyo con (1,9 mila miliardi) e al 3° Los Angeles (1,5 mila miliardi). Londra si posiziona al 4° posto con un Pil atteso di 1,3 mila miliardi di dollari, seguita da Shanghai, Pechino, Parigi, Chicago, Guangzhou e Shenzhen. Nella classifica risultano dunque esserci quattro cinesi, tre americane, due europee e una giapponese. Complessivamente, stima la ricostruzione fatta da Visual Capitalist, le prime 10 città contribuiranno al Pil mondiale per 13,5 mila miliardi di dollari.

Se si sposta il focus dalle città che saranno le maggiori “produttrici” di Pil a quelle più popolate la classifica cambia totalmente. E infatti abbiamo al 1° posto Jakarta, che nel 2035, avrà 38 milioni di abitanti. La città potrebbe però non mantenere il suo status di capitale dell’Indonesia per molto tempo. L’aumento del livello del mare e la cattiva gestione delle infrastrutture idriche fanno sì che Jakarta stia rapidamente affondando, e il governo ora prevede di ruotare la capitale sull’isola del Borneo. Al 2° posto troviamo invece Tokyo con 37,8 milioni di persone e al 3° Chongqing con 32,2 milioni. In questo caso la classifica delle top 10 è nettamente più eterogenea.

 

Altra classifica emerge se si osserva il tasso di crescita annua del Pil, proiettata sempre al 2035. In questo caso si ha al primo posto Bangalore con l’8,5% di crescita in un anno. Il suo pool di talenti di alta qualità rende la città un terreno fertile per le startup tecnologiche. Al secondo posto Dacca con il 7,6% e terzo Mumbai al 6,6%. Fanalino di cosa le due cinesi Shanghai con il 5% e Chongqing con il 4.9%.

In tutte e tre le classifiche si trova però una costante: Shanghai. La città si trova infatti in tutte e tre le liste. Questa ospita il porto più trafficato del mondo e una delle due principali borse della Cina; settori che potrebbero contribuire a portare la crescita del Pil annuale di Shanghai al 5% nel 2035.

 

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: