PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Vendesi alberghi: un investitore su due è pronto a comprare

Vendesi alberghi: un investitore su due è pronto a comprare

Salva
Salva
Condividi
Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona

31 Maggio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il 41% degli albergatori vorrebbe valutare una proposta d’acquisto interessante per il suo albergo

  • Le transazioni previste sono fattibili se ci si accorda coi venditori su una riduzione del prezzo tra il 15 e il 25%

Secondo un’indagine di World Capital, il 53% degli intervistati si aspetta opportunità di acquisizione interessanti tra gli alberghi grazie al calo dei valori immobiliari e degli affitti, oltre a una crescita dell’aggregazione ai brand. E il 47% è pronto a investire entro fine anno

Se da una parte, il settore alberghiero è stato profondamente colpito dall’esplosione del coronavirus, dall’altra parte, il comparto sta facendo crescere l’acquolina tra i vari investitori: uno su due è infatti pronto a investire. Da un’indagine svolta da World Capital su un campione di oltre mille operatori nazionali e internazionali, sono emerse prospettive positive per gli investitori, mentre gli albergatori sono risultati più conservativi.

Focalizzandoci sugli investitori, il 53% si aspetta delle opportunità di acquisizione interessanti grazie al calo dei valori immobiliari e degli affitti, oltre a una crescita dell’aggregazione ai brand. E il 47% degli intervistati ha detto di volere investire entro fine anno nel settore alberghiero.

La situazione è più complessa per gli albergatori: a fronte di un 46% di intervistati che hanno risposto di volere aprire il prima possibile, un 10% ha detto non aprirà più e che valuta l’idea di vendere la propria struttura. Una quota del 41% invece vorrebbe valutare una proposta d’acquisto interessante per il suo albergo, mentre il 37% non intende espandersi in questo momento.

“Nonostante gli effetti del covid-19 sul comparto hospitality, tale asset class continua a essere di grande appeal per gli investitori”, ha commentato Monica Badin, real estate consultant hospitality department di World Capital, illustrando i risultati della loro survey. “L’aspettativa degli investitori internazionali – ha spiegato – è che il post emergenza porterà a una serie di opportunità diffuse non solo in Italia”. Focalizzandoci in particolar modo sul nostro Paese, Badin ha ricordato che il turismo e gli hotel sono elementi fondamentali per la nostra economia. “Per questo – ha precisato – dobbiamo incentivarli il più possibile, soprattutto in questo momento delicato”.

Ovviamente, è sempre necessario arrivare a un accordo tra il prezzo offerto e quello richiesto. Secondo Lorenzo Baroni, founding partner di Silver Fir Capital, gestore di investimenti in ambito real estate, le transazioni previste sono fattibili se ci si accorda coi venditori su una riduzione del prezzo tra il 15 e il 25%.  “Questo perché – ha dichiarato – oltre che l’impatto di un incremento dei rischi a cui sono esposti gli investimenti, anche noi subiamo un impatto sulla nostra capacità di acquisto derivante dalla diversa disponibilità della finanza per debito sia in termini di ammontare sia di costo”.

Di opinione simile, Matteo Mantovani, director dell’asset manager di Currie & Brown. “La situazione è molto fluida. Abbiamo avuto una brusca frenata sugli investimenti in fase iniziale, il che ha significato fermare progetti e andare a rinegoziare”, ha spiegato Mantovani, aggiungendo che la crisi di fiducia si è trasformata in una crisi economico finanziaria, ma che loro vogliono restare positivi.   “Sugli asset relativamente piccoli c’è ancora richiesta, ma occorre ridurre il rischio tramite due diligence più approfondite e mirate”, ha concluso il director dell’asset manager di Currie & Brown.

Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona
Direttore di We-Wealth.com e caporedattore del magazine. Ha lavorato a MF, Bloomberg Investimenti, Finanza&Mercati. Ha collaborato con Affari&Finanza (Repubblica) e Advisor
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Immobiliare Italia real estate
ALTRI ARTICOLI SU "Immobiliare"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"
ALTRI ARTICOLI SU "real estate"