PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Immobili di lusso, investire nel piacere dell’abitare

Immobili di lusso, investire nel piacere dell’abitare

Salva
Salva
Condividi
Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona

14 Febbraio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva

Prosegue il processo di valorizzazione degli immobili di pregio. Brilla Milano, seguita da Roma. Ma anche Torino, Firenze e Genova rialzano la testa. La sorpresa? Napoli. Per attici, piani alti e sicurezza del quartiere gli acquirenti sono disposti a spendere anche più del 20% del valore base

“Cresce la contaminazione tra il mondo del risparmio, che offre servizi di private banking, e l’immobiliare di lusso, nell’ottica della valorizzazione degli asset e dell’ottimizzazione dei rendimenti per i clienti”. Questo il trend in atto nel settore real estate evidenziato da Fabio Guglielmi, consigliere delegato Gabetti Agency, in occasione della presentazione del report “Residenze di pregio, secondo semestre 2019”, elaborato dall’ufficio studi Gabetti sui dati di Santandrea Luxury Houses e in collaborazione con BVA Doxa.

Dal report è emerso  vi sono molteplici modi per rendere più appetibili gli immobili: “Dal cambio di destinazione d’uso alla ridefinizione dei tagli – ha spiegato Guglielmi, aggiungendo che “una grande opportunità viene inoltre dalle nuove forme di investimento nell’ambito dello sharing, come gli student e senior housing, il co-working o le corporate letting”.

Ma quali caratteristiche devono possedere gli immobili per essere più appealing e per far aumentare il loro prezzo?  Secondo l’indagine presentata, il potenziale acquirente è disposto a spendere oltre il 20% in più per un attico o per una casa ubicata in un piano alto, per la doppia-tripla esposizione, ma anche per l’efficientamento energetico e la sicurezza.

Aspetti che vanno di pari passo con una sempre maggiore attenzione verso il tema della salute e del vivere bene.  A livello di processo d’acquisto, soprattutto nel segmento del lusso, la casa non è più considerata, infatti, soltanto un bene o un investimento, ma rappresenta un’esperienza. Si investe nel piacere dell’abitare.

Una cosa è certa.  Il settore degli immobili di pregio sta continuando a crescere, soprattutto nelle grandi città. “Il mercato degli immobili di pregio gode di ottima salute – ha dichiarato Guglielmi – Dopo aver archiviato un 2019 con il segno più, come conferma l’andamento positivo del secondo semestre in linea con quello dei primi sei mesi dell’anno, guardiamo al 2020 con altrettanto ottimismo”.

Se si guardano le città, Milano resta protagonista, Roma è più stabile rispetto al passato, ma avanzano anche altre città di riferimento italiane,  come Torino, Firenze e Genova, con Napoli che è la sorpresa del 2019. Anche se a livello di prezzi c’è un abisso tra il capoluogo lombardo, Roma e tutto il resto d’Italia.
E le tabelle sottostanti ne sono la testimonianza.

Ecco un confronto tra le piazze di Milano, Roma, Torino e Napoli:

Il mercato degli immobili di lusso di Milano
Il mercato degli immobili di lusso di Milano
Il mercato degli immobili di lusso di Roma
Il mercato degli immobili di lusso di Roma
Il mercato degli immobili di lusso di Torino
Il mercato degli immobili di lusso di Torino
Il mercato degli immobili di lusso di Napoli
Il mercato degli immobili di lusso di Napoli
Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Immobiliare