PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Mercato immobiliare nel 2017: i dati del PIRI 100

Mercato immobiliare nel 2017: i dati del PIRI 100

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

16 Marzo 2018
Tempo di lettura: 4 min
Tempo di lettura: 4 min
Salva
  • Il PIRI 100 sul 2017 ha dato riscontri positivi per i 2/3 delle città prese in considerazioni nelle più diverse aree del mondo. Ecco in quali città gli immobili di pregio si apprezzano maggiormente (con qualche sorpresa per l’Italia).

  • Le politiche interne di paesi – continente come la Cina influenzano l’andamento dei prezzi oltreoceano.

Lo scorso anno ha confermato due trend in atto nei mercati del prime real estate: la frenata dei prezzi nel mercato cinese e la ripresa europea

Il 2017 ha registrato una crescita complessiva dei prezzi degli immobili di lusso pari al 2.1%, a fronte dell’1.4% dell’anno precedente. Dando un’occhiata al PIRI 100 (Prime International Residential Index) di Knight Frank, i due terzi dei paesi ivi rappresentati hanno riscontrato una variazione positiva o comunque non negativa dei prezzi di questi immobili.

Grafico andamento prezzi degli immobili di lusso 2017 - PIRI 100 di Knight Frank

Andamento del mercato immobiliare cinese

Al di là dell’andamento complessivo dei prezzi in un Paese, al primo posto si colloca la cinese Guangzhou, con una crescita del 27%. La Cina come noto ha messo in atto misure per calmierare la crescita dei prezzi degli immobili, come anche Singapore. La politica ha dato subito i suoi frutti, scacciando dal podio Pechino e Shanghai, che quest’anno vedono rispettivamente crescere i prezzi del nove e del sette percento. Ma non dappertutto, come nel caso di Guangzhou, hanno dato gli effetti sperati. In ogni caso le politiche di Pechino hanno leggermente frenato l’andamento di tutta l’area Asia Pacifico, la quale vede l’indice medio calare dal 5.2% del 2016 al 4.4% del 2017. Risente delle politiche interne anche l’India. Tuttavia, mercati come quello di Hong Kong o di Seul continuano a veleggiare sul 13.2% la prima e sul 7.3% la seconda.: l’offerta di immobili pregiati è limitata, e il flusso di capitali dalla Cina è robusto. E’ la scarsità dell’offerta ad impattare la crescita dei prezzi a Sidney, che si trova così a superare Melbourne (10.7% contro i 9.8%).

La ripresa del mercato europeo

Ma i movimenti più interessanti si registrano in Europa dove per la prima volta dopo il 2008 l’andamento dei prezzi riprende vità. Se nel 2016 il nostro mercato era ancora in modalità “risanamento”, il 2017 ha visto schizzare nella top ten ben quattro città del Vecchio Continente: Amsterdam (15%), Francoforte (12.9%), Parigi (12%), Madrid (10.6%). Le turbolenze politico-finanziarie estere contano non poco nella resurrezione europea del mercato immobiliare di riferimento per gli HNWI. L’andamento madrileno è dovuto per esempio anche all’accresciuta domanda da parte dei ricchi sudamericani. La controparte turca e mediorientale invece pare concentrarsi su Parigi e Berlino, che ha visto i suoi prezzi crescere del 9.9% rispetto al 2017. In Italia il primato va alla Liguria, con una percentuale del 6.6. Milano registra invece una variazione leggera, seppur positiva (0.4). Oltreoceano, Vancouver e Toronto hanno risentito della stretta cinese, ma il trend crescente permane. Bene anche Los Angeles, New York e Miami, con i loro tassi di crescita al 5.1%, 4.6% e 2.2%. In Africa emerge Città del Capo, vice reginetta della classifica PIRI: la crescita sui prezzi del prime estate raggiunge quasi il 20%. Fa da traino la domanda di residenze sulla costa atlantica del Sudafrica, obiettivo non solo degli investitori esteri ma anche dei continentali. L’andamento dei prezzi petroliferi influisce sull’andamento del mercato mediorientale russo, che registra un sostanzioso calo, come pure il resto dell’Africa. Istanbul parrebbe sottrarsi all’andamento negativo col suo 4.7%, ma a fronte di un’inflazione che nel 2017 ha toccato l’11%, si capisce come ci sia stata in realtà una contrazione del prezzi in termini reali.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Immobiliare