PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

VanEck, l’Italia è pronta per la rivoluzione Etf

VanEck, l’Italia è pronta per la rivoluzione Etf

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

16 Aprile 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • I 9 nuovi Etf di VanEck – sei azionari e tre obbligazionari – offrono accesso a soluzioni sostenibili, titoli immobiliari globali, azioni e obbligazioni sia globali che europee e società ad elevato dividendo

  • EtfPlus di Borsa Italiana ha raggiunto un nuovo record di asset under management pari a 73,7 miliardi di euro

Il volume degli scambi di Etf in Italia e in Europa è destinato a crescere. Ne è convinto Salvatore Catalano, responsabile di VanEck per il mercato italiano, che ha presentato a Milano la quotazione di 9 nuovi exchange-traded fund su Borsa Italiana

“Il volume degli scambi di Etf sta crescendo, sia a livello globale che europeo. Crediamo che questi strumenti abbiano le giuste capacità per affermarsi soprattutto sul mercato italiano, interessato a soluzioni di investimento trasparenti e a basso costo”. Non potevano che essere cariche di ottimismo le parole con cui Salvatore Catalano, responsabile di VanEck per il mercato italiano, ha presentato a Milano la quotazione di 9 nuovi exchange-traded fund della sua società su Borsa Italiana. Manager con una lunga esperienza nel private banking svizzero, per Catalano ‘la rivoluzione Etf’ si sposterà presto dalle Piazze di Londra e Francoforte a quella di Milano.

Un trend sostenuto anche dai numeri citati da Silvia Bosoni, responsabile Etf Etp e fondi aperti di Borsa Italiana, in occasione della quotazione. “Gli Etf stanno conseguendo un successo crescente sia tra gli investitori istituzionali che tra quelli privati, testimoniato dal sensibile incremento dei volumi scambiati, dal numero di nuovi strumenti in negoziazione e dal nuovo record di asset under management raggiunto da EtfPlus pari a 73,7 miliardi di euro, in aumento dell’11,4% rispetto al 2018”, ha sottolineato Bosoni.

Dopo l’acquisizione della società olandese Think Etf di giugno 2018, VanEck ha ampliato le opzioni a disposizione degli investitori per accedere agli Etf Think core. I nuovi strumenti quotati a Milano – sei azionari e tre obbligazionari – offrono accesso a soluzioni sostenibili, titoli immobiliari globali, azioni e obbligazioni sia globali che europee e società ad elevato dividendo. Gli strumenti, spiega la società, sono in linea con la filosofia di offrire strategie di investimento in grado di consolidare un portafoglio di lungo termine. Sia gli Etf VabEck Vectors sia gli Etf Think sono prodotti a replica fisica che non effettuano operazioni di prestito titoli.

Nel dettaglio i prodotti quotati il 16 aprile su Borsa Italiana comprendono:

  • Think Sustainable World Ucits Etf: investe in azioni emesse in paesi industrializzati, analizzate in collaborazione con il partner di ricerca esterno Vigeo Eiris per valutarne il coinvolgimento nelle aree Esg (ambiente, sociale e corporate governance).
  • Think Global Real Estate Ucits Etf: investe in alcuni tra i più grandi e liquidi titoli immobiliari al mondo. Grazie a un Total Expense Ratio (Ter) dello 0,25% annuo, questo Etf a replica fisica rappresenta un’opzione a basso costo per chi vuole investire in questa classe d’attivo.
  • Think European Equity Ucits Etf: è un Etf equally weighted che investe in 100 delle società più liquide e a elevata capitalizzazione operanti nei paesi europei industrializzati. L’Etf ha un rating Morningstar a 5 stelle (al 31 marzo 2019) ed è tra i migliori nelle proprie categorie (rendimento annualizzato a 3 anni al 31 marzo 2019).
  • Think Global Equity Ucits Etf: questa strategia azionaria offre agli investitori l’accesso a un portafoglio azionario equally weigthed a orientamento globale composto da 250 titoli. Le soglie massime regionali garantiscono un corretto grado di diversificazione. Con un Ter pari attualmente allo 0,17% annuo (al 31 marzo 2019) questo Etf a replica fisica si colloca nella fascia bassa di prezzo per questa classe d’attivo. I costi di questo strumento diminuiscono all’aumentare del patrimonio gestito e in ogni caso non possono superare lo 0,20%.
  • Think Morningstar High Dividend Ucits Etf: questo strumento offre accesso alle azioni globali ad alto dividend yield, individuate in base a un comprovato e trasparente modello di indicizzazione realizzato da Morningstar.

VanEck presenta un patrimonio gestito complessivo di 48 miliardi di dollari (dati al 31 marzo 2019) tra Etf, fondi a gestione attiva e mandati istituzionali. La società con sede a New York e uffici satellite in Germania e in Australia è stata tra i primi gestori patrimoniali a consentire agli investitori di accedere ai mercati globali e di puntare su oro (1968) e mercati emergenti (1993). Oggi in Europa è presente in Germania, Svizzera, Regno Unito, Paesi scandinavi e Italia e in quanto Etf provider veicola l’interesse di Srg, fondi pensione, ma anche family office, consulenti, autonomi, mandanti di gestione e advisory. “Siamo in una fase transitoria, tutti dovranno presto rivedere i propri prodotti. Noi siamo già qui”, ha sottolineato Catalano.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Altri Prodotti VanEck ETF