PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Oro fisico: asset strategico in una consulenza evoluta

Oro fisico: asset strategico in una consulenza evoluta

Salva
Salva
Condividi
Gloria Grigolon
Gloria Grigolon

17 Marzo 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Per acquistare o vendere
 oro da investimento in Italia è necessario interfacciarsi con operatori professionali iscritti all’elenco di Banca d’Italia

  • Tre domande chiave dell’investimento in oro fisico: dove lo compro? Dove lo metto? A chi lo rivendo?

In una società sempre più legata ad asset finanziari intangibili, non va trascurata la presenza di lingotti e monete d’oro nei portafogli dei clienti. Sapere gestire le richieste inerenti questa asset class è un valore aggiunto strategico nella consulenza evoluta

In un periodo storico governato da incertezza e volatilità, oltre che da tassi d’interesse a zero, un posizionamento in portafoglio sul gold che replichi il sottostante (tendenzialmente del 5%) senza detenere la materia prima fisica potrebbe non essere sufficiente. Quali sono i vantaggi di investire in oro fisico? Come fare e quali rischi evitare? L’intervista a Giacomo Andreoli, Ceo di Confinvest.

In che fase ci troviamo per l’oro sui mercati?

Fatte salve le dinamiche di brevissimo periodo, che hanno portato ad un sell-off generalizzati sui mercati, “ci troviamo in un periodo positivo per l’oro: nel 2019, le quotazioni del prezioso in euro hanno performato del 22%, arrivando a toccare i massimi storici con l’inizio del nuovo anno. Se paragonato ad un panel di divise globali, l’oro è stata la madre di tutte le valute, più performante di qualsiasi altra divisa mondiale fatta eccezione per il dollaro statunitense (Usd). L’epoca di tassi a zero in cui viviamo ha infatti portato le valute ad essere utilizzate come mero strumento di commercio, perdendo il proprio ruolo di riserva di valore”.

In tale ottica, considerata anche la tendenziale correlazione inversa tra oro e Usd (divisa in cui sono prezzate le materie prime sui mercati globali), “un possibile deprezzamento del dollaro americano nel corso dell’anno potrebbe avvantaggiare il gold, la cui view resta ampiamente positiva”.

È il momento giusto per posizionarsi sull’oro?

“Quello in essere è un periodo molto interessante sia per chi già detiene posizioni in oro, che ha quindi potuto beneficiare del suo apprezzamento d’inizio anno, sia per chi ha del cash da impiegare e non ha ancora investito in oro. A livello tecnico, ci troviamo nuovamente all’interno di quel mercato toro interrottosi solo nel 2013, un’alternativa interessante per il lungo termine”.

Saper gestire l’intero ciclo di investimento di monete d’oro e lingotti significa fornire soluzioni concrete e pragmatiche al proprio cliente a fronte di ogni richiesta. “Un private banker evoluto e smart deve saper offrire risposte di questo tipo.

La gestione di investimenti e disinvestimenti negli asset fisici deve essere effettuata con l’utilizzo di strutture dedicate e in regola. Supportare l’acquisto o la vendita di oro fisico vuol dire saper creare dei cash-event importanti per il cliente e gestire, nel caso di necessità, tematiche di passaggio generazionale, ad alto valore aggiunto”.

Trovare strutture dedicate, professionali, serie ed affidabili è il primo passo per dare un consiglio di valore.

Come gestire le richieste dei clienti?

Dare una risposta ai clienti è semplice, basta sapere come fare. “Per acquistare o vendere
 oro da investimento in Italia è necessario interfacciarsi con operatori professionali iscritti all’elenco di Banca d’Italia, gli unici autorizzati all’intermediazione del prezioso. L’investimento può avvenire in due modi: o utilizzando lingotti puri, titolo 999, o tramite monete d’oro standard, le cosiddette monete di borsa. Gli stessi operatori professionali, come Confinvest, possono seguire anche le fasi di rivendita di lingotti e monete d’oro in possesso della clientela di un Private Banker”.

Perché un investimento in oro? Tutela dai rischi di mercato, diversamente da altri strumenti monetari cash, dove esiste sempre un rischio di controparte. Perché vendere? Per far fronte ad esigenze di cassa o per gestire passaggi generazionali che vedono successioni con ad oggetto monete d’oro e lingotti. Casistica molto spesso frequente in ogni famiglia italiana. La metodologia di investimento può essere di due tipi: di acquisto diretto con consegna a domicilio, o presso la propria banca, o utilizzando servizi di deposito e tutela, dove si acquista oro stipulando contestualmente anche un contratto di custodia; l’oro viene così conservato per essere venduto o riscosso secondo necessità.

Confinvest, sviluppando questa seconda tipologia di servizio, ha risolto a monte il problema della logistica, offrendo supporto ai consulenti dando risposta a tre domande chiave dell’investimento in oro fisico: dove lo compro? Dove lo metto? A chi lo rivendo?

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Altri Prodotti Oro Consulenti
ALTRI ARTICOLI SU "Altri Prodotti"
ALTRI ARTICOLI SU "Oro"
ALTRI ARTICOLI SU "Consulenti"