PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Guadagnare con la guerra dei dazi Cina - Usa

Guadagnare con la guerra dei dazi Cina - Usa

Salva
Salva
Condividi
Teresa Scarale
Teresa Scarale

21 Ottobre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Nasce un prodotto il cui scopo è quello di consentire agli investitori di partecipare alla probabile riorganizzazione delle supply chain causata dalla disputa commerciale in corso

  • L’universo dell’indice Vontobel Trade Conflict Winners Emerging Markets include azioni di società di mercati emergenti valutati usando un sistema di punteggio basato su più di 100 indicatori quantitativi

Si può guadagnare con la guerra dei dazi in corso? Vontobel dice di si e lancia un nuovo certificato basato sui vari scenari possibili successivi alla disputa

Un certificato modellato per guadagnare sui vari possibili esiti della guerra dei dazi fra Usa e Cina. E’ l’ultimo nato in casa Vontobel. Un prodotto il cui scopo è quello di consentire agli investitori di partecipare alla possibile (o probabile) riorganizzazione delle supply chain causata dalla disputa commerciale in corso fra le sue superpotenze economiche mondiali.

Il certificato è un “tracker certificate“, ossia un prodotto che “insegue” quei paesi e settori che più profitteranno dallo scenario sottostante. L’indice Vontobel Trade Conflict Winners Emerging Markets include azioni di mercati emergenti selezionati. L’universo dell’indice include azioni di società di mercati emergenti valutati usando un sistema di punteggio basato su più di 100 indicatori quantitativi. L’indice si aggiorna ogni sei mesi.

Guadagnare grazie agli scenari più probabili della guerra dei dazi

Gli analisti disegnano vati scenari legati al conflitto tariffario fra Usa e Cina. Vontobel è uno di questi. Lo studio “The Next Digital Superpower“, condotto con Eurasia Group, esamina infatti proprio i vari esiti che potrebbero scaturire da una definizione della guerra dei dazi. In ogni caso, la conclusione della disputa o il suo protrarsi condurrà ad un riequilibrio nella bilancia del potere economico e politico mondiale.

Lo scenario più probabile secondo gli esperti sarà quello di rotte commerciali più brevi. In tal caso, Usa e Cina si rivolgeranno rispettivamente ad America Latina e Sud Est Asiatico per l’approvvigionamento della filiera produttiva. E gli investimenti diretti esteri in paesi come Messico, Vietnam, Indonesia, Thailandia, Bangladesh, Taiwan e Malaysia hanno già raggiunto livelli record dall’inizio della guerra dei dazi.

Teresa Scarale
Teresa Scarale
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Altri Prodotti Cina Vontobel