PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Tra (James) bond e Millennials: l’Indonesia sceglie Instagram

Tra (James) bond e Millennials: l’Indonesia sceglie Instagram

Salva
Salva
Condividi
Gloria Grigolon
Gloria Grigolon

06 Agosto 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • L’interesse per la fascia di investitori più giovani non è nuova: lo scorso anno il governo indonesiano ha lanciato un progetto per stimolare l’acquisto di obbligazioni online, utilizzando campagne Instagram e Twitter

  • Nonostante l’Indonesia sia la più grande delle economie del sud-est asiatico, nonché la quarta nazione più popolosa al mondo (260 milioni di persone), i mercati finanziari della regione risultano ancora acerbi

  • A livello di risparmio gestito, in due anni gli investimenti totali sono saliti del 50% a 505,4 mila miliardi di rupie, pari al 4,7% del mercato finanziario indonesiano

L’Indonesia si rivolge ai Millennials sfruttando la dinamicità del web: campagne digital su Instagram, eventi finanziari presidiati da influencer ed un’operazione di marketing che fa leva sul numero di serie: 007, il James bond

L’Indonesia punta sui titoli governativi per ridurre l’eccessiva dipendenza del Paese da fonti di finanziamento estere. Obiettivo: spingere i Millennials all’acquisto di bond ricorrendo a canali di promozione non tradizionali, in primo luogo, Instagram. Ad annunciare il piano è stato il ministro delle finanze indonesiano, Sri Mulyani Indrawati, che ha organizzato un evento di marketing nel quartiere modaiolo di Kebayoran Baru, Jakarta, con alcuni social media influencer del momento.

Millennials: social network per spingere i bond

Per spingere le nuove generazioni all’acquisto, i mercati indonesiani si sono mossi sempre più nella direzione dell’online, creando un canale di investimento differente dalle attività più tradizionali.
Facendo leva sulla copertura mediatica dei social, il governo ha affidato il lancio del bond a due anni con numero di serie 007 alla popolare regina di bellezza, Melanie Putria, e alla conduttrice radiofonica, Paman Gery, finite presto sulla rete. Oltre alle campagne digital, il titolo indonesiano di ultima emissione ha attirato l’attenzione dei risparmiatori anche grazie all’appellativo conferitogli dai media: il “James bond”.

L’interesse del Tesoro per la fascia di investitori più giovani non è nuova: lo scorso anno il governo ha lanciato un progetto per stimolare l’acquisto di obbligazioni online, utilizzando campagne su Instagram e Twitter, con un duplice scopo: avvicinare i millennials al reddito fisso e promuovere l’alfabetizzazione finanziaria. Secondo quanto riportato dal direttore dei titoli di debito del ministero delle finanze, Loto Srinaita Ginting, complessivamente sono stati attirati oltre 45 mila nuovi investitori, principalmente di età compresa tra i 25 e i 38 anni.

Anche la piattaforma di Falkech Modalku, partner di distribuzione del governo per le obbligazioni al dettaglio, ha agevolato la promozione delle obbligazioni governative, rivolgendosi ad un pool più ampio di clienti, principalmente proprietari di piccole imprese.

Indonesia: il mercato finanziario in numeri

Nonostante l’Indonesia sia la più grande delle economie del sud-est asiatico, nonché la quarta nazione più popolosa al mondo (260 milioni di persone), i mercati finanziari della regione risultano ancora acerbi: secondo fondi Reuters, solo il 49% degli adulti ha all’attivo un conto bancario, mentre il 40% dei titoli di Stato indonesiani è in mano ad investitori stranieri.

Rispetto ai valori di fine 2016, il numero di investitori in fondi comuni di investimento è raddoppiato, avvicinandosi nel 2018 a quasi un milione; secondo dati ufficiali, il 60% dei sottoscrittori avrebbe meno dei 40 anni. A livello di masse gestite, in due anni gli investimenti totali sono saliti del 50% a 505,4 mila miliardi di rupie indonesiane, pari al 4,7% del mercato finanziario indonesiano, comprensivo di azioni ed obbligazioni. Ai cambi attuali, un dollaro statunitense vale circa 14.200 rupie indonesiane.

Tra le realtà fintech più rappresentative del mercato indonesiano, il marketplace Tokopedia (che vanta tra i propri finanziatori Softbank ed Alibaba) ha aggiunto nuovi prodotti di risparmio nella sua gamma d’offerta. La stessa ha quindi iniziato ad analizzare i modi in cui l’intelligenza artificiale può aiutare i clienti a comprendere meglio le proprie esigenze di investimento in base ai profili di rischio.

Gloria Grigolon
Gloria Grigolon
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Digital Transformation"
ALTRI ARTICOLI SU "Millennials"
ALTRI ARTICOLI SU "Obbligazionari Governativi"