PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Satispay mette il turbo: nuovo servizio ordini e delivery

Satispay mette il turbo: nuovo servizio ordini e delivery

Salva
Salva
Condividi
Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri

07 Aprile 2020
Tempo di lettura: 5 min
Tempo di lettura: 5 min
Salva
  • Satispay lancia un nuovo servizio per offrire immediata visibilità ai negozi che effettuano consegne a domicilio o ritiri

  • Lo sviluppo della nuova funzionalità, previsto per il 2022, è stato messo a punto nell’arco di una settimana

Di fronte all’emergenza Coronavirus, l’app di mobile payment va incontro agli esercenti lanciando in tempi record il servizio “consegna e ritiro”

Ai tempi del Coronavirus, che impatta fortemente sul mondo del commercio, Satispay scende in campo e accelera lo sviluppo dei propri servizi per aiutare gli esercenti nella digital trasformation. L’ azienda di mobile payment, basata su un network alternativo alle carte di credito e debito, ha lanciato il nuovo servizio “Consegna e Ritiro”. Una doppia funzionalità (“Consegna a domicilio” e/o “Prenota e ritira”) che consente agli oltre 100 mila negozi aderenti al network Satispay di ricevere gli ordini telefonicamente, richiedere e accettare i pagamenti tramite app, semplificando le operazioni di ritiro e di consegna. Il nuovo servizio di Satispay offre così immediata visibilità ai negozi che effettuano consegne a domicilio o ritiri, con l’inserimento nell’apposita lista sull’app Satispay che conta  oltre un milione di utenti. Inoltre, la nuova funzionalità semplifica il pagamento degli ordini in totale sicurezza, eliminando l’utilizzo del contante e il contatto con il POS.

 

In periodo di lockdown, i commercianti sono costretti a rivedere le proprie modalità operative di fronte alle nuove disposizioni e alle mutate abitudini ed esigenze dei consumatori. L’imperativo è d’obbligo: per sopravvivere, i negozi devono mettere in atto un cambiamento e adattarsi alle restrizioni che caratterizzano lo scenario attuale. In questo contesto, le fintech possono ricoprire il ruolo di catalizzatore di questo cambiamento e allo stesso tempo dimostrare la propria velocità ed efficienza nel rispondere alle esigenze del mercato.

Questo è il caso di Satispay, che ha colto nella crisi attuale un’opportunità, accelerando lo sviluppo delle prenotazioni e del delivery, inizialmente in calendario per il 2022.

“La capacità di leggere le esigenze del momento ha influenzato la nostra realtà e la nostra realtà di conseguenza ha creato un servizio contingente per i nostri esercenti” ha spiegato a We Wealth Andrea Allara, chief business development officer di Satispay, sottolineando come in queste settimane, i piccoli esercenti abbiano cercato di attrezzarsi in tutti i modi per comunicare ed offrire un servizio di delivery ai clienti. “In una settimana abbiamo pensato e studiato la user experience, fatto gli sviluppi, li abbiamo testati e messi a disposizione dei nostri esercenti” continua Allara, evidenziando che, già dopo pochi giorni, l’azienda ha avuto un riscontro concreto e “sono già migliaia gli esercenti che hanno aderito e hanno già attivo il servizio consegna e ritiro di Satispay”.

“Da sempre crediamo e agiamo nella convinzione che la capacità di adattamento sia vitale per qualsiasi business e questo ci ha permesso di pensare e sviluppare rapidamente un nuovo servizio” ha aggiunto Alberto DalmassoCEO e co-founder di Satispay. 

Nella giornata di martedì è arrivata la notizia della scelta da parte del Comune di Milano dell’utilizzo di Satispay, insieme alla fintech Soldo, come una delle due modalità di accesso ai buoni spesa per sostenere le famiglie in difficoltà davanti alla crisi di Covid-19.

Virginia Bizzarri
Virginia Bizzarri
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Digital Transformation Italia