PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Revolut alla conquista dell’Asia: sbarca a Singapore

Revolut alla conquista dell’Asia: sbarca a Singapore

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

24 Ottobre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Revolut lancerá entro l’anno il proprio servizio anche negli Stati Uniti e in Canada

  • Tra le valute disponibili per i clienti di singapore, oltre al dollaro di Singapore, anche il dollaro Usa, la sterlina, l’euro e il dollaro australiano

  • Ulteriori 14 valute verranno lanciate nei prossimi mesi tra cui la rupia indiana, il peso filippino e il ringgit malese

La fintech londinese Revolut sbarca in Asia: la società ha lanciato il suo servizio a Singapore. I clienti di Revolut potranno trasferire denaro oltreoceano al tasso di cambio reale, oltre che detenere e scambiare 14 valute all’interno dell’app

Revolut sbarca in Asia. La fintech londinese con oltre sette milioni di utenti in Europa, ha lanciato  infatti suo servizio a Singapore.

Revolut permetterà ai residenti di Singapore anche di trasferire denaro oltreoceano al tasso di cambio reale e senza costi nascosti, oltre a detenere e scambiare 14 valute all’interno dell’app inclusi il dollaro di Singapore, il dollaro americano, la sterlina britannica, l’euro e il dollaro australiano.

Ulteriori 14 valute verranno lanciate nei prossimi mesi tra cui la rupia indiana, il peso filippino e il ringgit malese. Gli oltre 30.000 utenti di Singapore, spiega una nota, potranno spendere denaro oltreoceano in oltre 150 valute al tasso di cambio reale e prelevare dagli Atm internazionali fino a 350 dollari ogni mese con il piano standard e fino a 700 dollari con il piano premium.

Gli abitanti di Singapore viaggiano in media sette volte l’anno e trasferiscono all’estero circa 7 miliardi di dollari”, afferma Eddie Lee, head of operations Asia-Pacific. “Per la maggior parte si tratta di persone comuni, che lavorano duro e che non sanno che gli attuali provider addebitano loro fino al 5% di commissioni”, aggiunge Lee.

Nell’ottica di abbattere le barriere finanziarie, gli utenti di Singapore potranno inviare e richiedere denaro agli utenti Revolut in altri Paesi, in modo istantaneo e gratuito. Oltre a essere presente in Europa, Australia e Singapore, Revolut lancerá entro l’anno anche negli Stati Uniti e in Canada.

Revolut aiuterá i residenti di Singapore ad assumere nuovamente il controllo del proprio denaro grazie a notifiche istantanee di spesa sul proprio smartphone, report settimanali e mensili divisi per categoria come ristoranti, supermercati, trasporti, etc. con la possibilità di impostare dei limiti di budget.

Gli utenti potranno anche arrotondare i pagamenti e accantonare l’eccesso per raggiungere i propri obiettivi, oltre a inviare/ricevere denaro senza commissioni e dividere il conto al ristorante, tutto con un clic.

Nel 2018 Revolut ha creato il suo hub per la regione Asia-Pacifico a Singapore, dove ha assunto un team di 20 persone che verrà triplicato nei prossimi mesi.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
ALTRI ARTICOLI SU "Digital Transformation"
ALTRI ARTICOLI SU "Digital transformation"
ALTRI ARTICOLI SU "Valute"