PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Visa: carta di credito che premia gli acquisti in Bitcoin

Visa: carta di credito che premia gli acquisti in Bitcoin

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

03 Dicembre 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Dopo PayPal, Visa. Il Bitcoin raccoglie consensi

  • Segno positivo che potrebbe sostenere la crescita della valuta digitale anche in futuro

La regina delle criptovalute cresce di popolarità. E questa volta è Visa che apre la sua casa al Bitcoin. Un altro grande nome dei pagamenti digitali

Visa Inc. insieme a BlockFi startup di criptovaluta con sede a New York, lancia una carta di credito che premia gli utenti con Bitcoin piuttosto che con miglia aeree o altri premi in contanti. Gli utenti della carta di credito Bitcoin Rewards riceveranno l’1,5% dei loro acquisti sotto forma di criptovaluta.

La carta, che viene fornita con una tassa annuale di 200 dollari, sarà emessa da Evolve Bank & Trust e anche se le società prevedono di lanciare il prodotto all’inizio del 2021, i titolari di un conto BlockFi potranno iscriversi in anticipo. “Siamo entusiasti di aggiungere carte di credito alla nostra suite di prodotti ed espandere l’accessibilità di Bitcoin a un più ampio gruppo di consumatori”, dichiara Zac Prince, fondatore e Ceo di BlockFi. Questa ha inoltre l’obiettivo di offrire “un facile punto di ingresso, consentendo ai consumatori di accumulare Bitcoin attraverso la spesa quotidiana”, ha affermato BlockFi. Inoltre, ai titolari di carta riceveranno anche un bonus di 250 dollari in Bitcoin dopo aver speso 3.000 dollari o più entro i primi tre mesi dalla proprietà, ha affermato BlockFi in una nota.
“Siamo entusiasti di aggiungere carte di credito alla nostra suite di prodotti ed espandere l’accessibilità di bitcoin a un più ampio gruppo di consumatori”, dichiara in una nota Zac Prince, Ceo e fondatore di BlockFi. “Questa carta rende semplice e privo di rischi per le persone guadagnare o aumentare l’esposizione a una nuova classe di attività senza modificare le proprie abitudini di spesa o di investimento”.
Questa partnersh porta inoltre avanti anche una visione consolidata del Ceo di Visa, Alfred Kelly. Secondo l’Ad la pandemia ha accelerato molto i pagamenti digitali e ha dato uno spinta anche al Bitcoin. Questo potrebbe giocare un ruolo sempre maggiore negli anni.
Da sottolineare inoltre come l’adozione di Bitcoin da parte di Visa non è iniziata con BlockFi. Ad aprile, la società ha collaborato con la startup Fold per offrire premi denominati in Bitcoin. A febbraio, Visa e Coinbase hanno annunciato la Coinbase card, che permette agli utente di emettere criptovalute utilizzando carte di debito. E dunque dopo PayPal anche Visa decide di dare una possibilità alla regina delle criptovalute che quest’anno sta cercando di raggiungere entro il 31 dicembre i 20.000 dollari. Stando ad alcuni esperti sentiti da We Wealth il Bitcoin, potrebbe entro fine anno raggiungere la soglia. Ma non solo, nel 2021, secondo alcune stime, sarebbe in grado di raggiungere quota 89.000 dollari. La strada verso la gloria, ricordano gli analisti, è però costellata di ostacoli. Ricordiamo infatti che le criptovalute sono molto volativi per loro natura. La crescita spropositata della regina delle valute digitali è stata però supportata anche da diversi avvenimenti, primo fra tutti la decisione di PayPal di accettare il Bitcoin nei pagamenti. Da ricordare anche come recentemente la criptovaluta ha ricevuto il consenso da parte di Jp Morgan. Recentemente il gruppo ha infatti sottolineato che il Bitcoin ha davanti a se un futuro radioso.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:CriptovaluteEuropa