PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Vault, l’alternativa al bitcoin

Vault, l’alternativa al bitcoin

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

01 Febbraio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Vault, l’alternativa al bitcoin. Una valuta digitale che insieme alla sua blockchain potrà rivoluzione il mondo delle criptovalute

  • Velocità, meno consumo di energia e livelli di sicurezza garantiti sono alcune delle caratteristiche della nuova valuta digitale

Il Massachusetts institute of technology (Mit) ha sviluppato una valuta digitale che potrebbe andare a sostituire il bitcoin. Ha potenzialità, almeno sulla carta, superiori e presenta vantaggi anche per utenti

L’alternativa al Bitcoin arriva da oltre oceano. I ricercatori del Massachusetts institute of technology (Mit) hanno sviluppato una criptovaluta alternativa alla regina delle valute digitali: il Vault. Il rivale del Bitcoin, secondo quanto dichiarato dai ricercatori, dovrebbe ridurre del 99% i dati necessari agli utenti per verificare le transazioni, rispetto alle criptovalute che oggi esistono. Vault consentirà di verificare le transazioni risparmiando banda, tempo, energia e mantenendo alti i livelli di sicurezza. Per ridurre lo spazio di archiviazione dei dati è stato dunque sviluppato un sistema che riesce a dividere i dati della transazione in piccole parti, in modo che ogni utente debba processarne solo una piccala porzione. Altra differenza tra Vault e il Bitcoin è la sua blockchain: Algorand, inventata da Silvio Micali, professore di ingegneria al Mit.

Alla ricerca del sostituto del Bitcoin

Mit è uno delle università americane (Stanford, Berkeley) che stanno lavorando per trovare una criptovaluta alternativa al bitcoin, con il sostegno finanziario dell’hedge fund Pantera Capital. Stanford e Berkeley stanno infatti lavorando su diversi progetti di monete digitali con l’obiettivo di risolvere uno dei problemi del bitcoin: la scalabilità (la capacità di sopportare l’aumento del carico di informazioni).
Per ora, a parte queste poche notizie tecniche si sa ben poco sulle effettive potenzialità del Vault. Tra un mese la criptovaluta verrà presentata in maniera ufficiale al convegno sulla cybersecurity a Sand Diego. Solo allora si potrà effettivamente capire se il Vault potrà andare a sostituire il bitcoin oppure no

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Criptovalute