PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Svizzera, inizia una nuova era per il mercato dei capitali

Svizzera, inizia una nuova era per il mercato dei capitali

Salva
Salva
Condividi
Salva
  • SIX lancia la prima piattaforma per l’emissione, il trading e la custodia di risorse digitali, quali le criptovalute

  • Investitori e imprenditori si stanno preparando a gestire l’innovazione attraverso una nuova infrastruttura informatica

Six, società che gestisce la Borsa Svizzera ha annunciato che lancerà la prima piattaforma al mondo per l’emissione, il trading e la custodia di risorse digitali

Sta iniziando una nuova era nel mercato dei capitali. Ad Annunciarlo è stato oggi l’amministratore delegato, Joe Dijsselhof di SIX, società che gestisce la Borsa svizzera. “Questa è una nuova era per il mercato dei capitali” ha dichiarato Dijsselhof. “Per noi è abbastanza chiaro ciò che sta succedendo nel mondo digitale e che andrà a definire il futuro del nostro settore”.

La SIX oggi ha infatti annunciato l’intenzione di voler dar vita, entro la metà del prossimo anno, la prima piattaforma al mondo per l’emissione, il trading e la custodia di risorse digitali, quali le criptovalute. SIX non sarà lasciata sola nel compito, perché sarà soggetta all’Autorità federale di vigilanza sui mercati finanziari (FINMA) e della Banca nazionale svizzera.

Il passo della società non deve però stupire. La Svizzera, infatti, è stata da sempre una delle giurisdizioni più favorevoli alle criptovalute. Ha fin da subito cercato di regolamentare il mercato digitale, cercando di lasciare poco spazio alle interpretazioni normative. Quello che invece potrebbe stupire è il momento storico in cui è stato fatto l’annuncio. Nell’ultimo anno, infatti, le criptovalute hanno registrato prestazioni poco brillanti. Gli ultimi mesi sono stati caratterizzati da un calo di circa 20.000 dollari per il Bitcoin, una delle valute digitali più famose.

La notizia non ha però colto di sorpresa il mondo degli investitori e degli imprenditori che operano nel digitale. Questi si stanno già preparando a gestire l’innovazione, creando l’infrastruttura informatica più adeguata. La nuova piattaforma di SIX contribuirà dunque a cambiare anche la percezione del mondo delle criptovalute. Thomas Zeeb, responsabile della sicurezza di SIX, ha dichiarato come “il mondo digitale deve affrontare diverse sfide, tra cui l’assenza di una chiara regolamentazione, che garantisce: sicurezza, stabilità e fiducia”. “Questi elementi” continua Zeeb “contribuiscono ad una mancanza di fiducia (nel settore digital)”.

SIX ha dunque l’ambizione di andare a creare una piattaforma che possa garantire la sicurezza delle transazioni e una piena trasparenza. Un esempio può essere dato dalla custodia degli asset digitali, di cui SIX si occuperà. La società fa sapere Zeeb sarà dunque in grado di offrire un’infrastruttura riconosciuta, regolamentata e sicura in tutti i passaggi della catena di informazioni.

Ma le novità in materia di cripto, non finisco qua. Giovedì Bittrex, un exchanger con sede negli Stati Uniti d’America, ha infatti annunciato una joint venture con Invest.com. L’obiettivo è costruire una nuova piattaforma di criptovalute che operi all’interno dell’Unione europea. Itai Avneri, portavoce di Invest.com ha dichiarato che l’obiettivo è di diventare la piattaforma più rinomata nell’Ue e successivamente in tutto il mondo.

Giorgia Pacione Di Bello
Giorgia Pacione Di Bello
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Criptovalute