PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Fidelity, sta per scattare l’ora dei bitcoin

Fidelity, sta per scattare l’ora dei bitcoin

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

07 Maggio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Secondo uno studio pubblicato da Fidelity il 47% degli investitori istituzionali ritiene che valga la pena investire in asset digitali

  • Il 72% degli istituzionali preferisce acquistare prodotti di investimento che contengono anche asset digitali, mentre il 57% sceglie di acquistarli direttamente

Entro poche settimane Fidelity potrebbe lanciare sul mercato una piattaforma di trading di bitcoin, riservata ai clienti istituzionali. Secondo quanto riferisce Bloomberg, si tratta di un’offerta di bitcoin over-the-counter (Otc)

Per Fidelity sta per scattare l’ora dei bitcoin. Il gestore patrimoniale di Boston con oltre 2,46 mila miliardi di dollari in gestione. La notizia è stata riportata da Bloomberg, che cita una fonte vicina alla società. Tramite questo servizio Fidelity si porrebbe come diretta concorrente di piattaforme come E*Trade Financial Corp. e Robinhood, anche se la casa di gestione Usa si rivolgerebbe solo agli istituzionali e non ai clienti retail. Secondo uno studio pubblicato dalla stessa società, il 47% dei 441 investitori istituzionali intervistati ritiene che valga la pena investire in asset digitali. Il 72% degli intervistati preferisce acquistare prodotti di investimento che contengono anche asset digitali, mentre il 57% sceglie di acquistarli direttamente.

Lo scorso ottobre la società ha dato vita a Fidelity Digital Assets, scommettendo sull’appetito crescente di Wall Street per il trading e la custodia di valute digitali. In occasione della presentazione dell’iniziativa, la società aveva anticipato la possibilità di un’offerta di bitcoin over-the-counter (Otc) a partire dall’inizio del 2019. La scelta di Fidelity potrebbe dipendere dal fatto che i mercati Otc vengono utilizzati per le transazioni all’ingrosso tra intermediari istituzionali (modalità prevalente per le euro-obbligazioni). “Al momento disponiamo di un gruppo selezionato di clienti che supportano la nostra piattaforma”, ha affermato una portavoce di Fidelity, Arlene Roberts. “Continueremo a distribuire i nostri servizi nelle prossime settimane e mesi in base alle esigenze, alle giurisdizioni e ad altri fattori legati ai nostri clienti. Attualmente, la nostra offerta di servizi crypto si concentra solo sui btcoin”, ha aggiunto Roberts.

L’ostacolo più significativo alla diffusione delle criptovalute tra gli investitori tradizionali è rappresentato da fatto che questa realtà continua ad essere affetta da frodi, furti e infrazioni alle normative vigenti. L’ultimo caso si è registrato a New York, dove Bitfinex, una tra le maggiori piattaforme di scambio di bitcoin, è stata accusata di aver nascosto una perdita di circa 850 milioni di dollari in contanti appartenenti a clienti e società. Quadriga Fintech Solutions Corp., con sede a Vancouver, deve invece restituire a 115.000 clienti circa 193 milioni di dollari in criptovalute e contanti dopo la morte del fondatore Gerard Cotten lo scorso anno.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Criptovalute Fidelity