PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Coronavirus: arrivano le polizze assicurative

Coronavirus: arrivano le polizze assicurative

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

04 Marzo 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Al momento, Generali Italia, Alleanza assicurazioni e Cattolica hanno messo in campo soluzioni assicurative per contrastare il Coronavirus

  • Cattolica assicurazioni ha lanciato una polizza della durata annuale che garantisce un supporto ai commercianti di mille euro al giorno per un massimo di 15 giorni in caso di chiusura decretata dalle autorità

Il Coronavirus porta con sé anche la nascita di nuove polizze assicurative, studiate ad hoc per aiutare commercianti e privati

Generali Italia, Alleanza assicurazioni e Cattolica hanno messo in campo polizze per fronteggiare l’emergenza del Covid-19. E dunque Generali Italia e Alleanza assicurazioni lanciano in tutta Italia dei servizi e delle garanzie a imprese e famiglie per fronteggiare l’esplosione del coronavirus. A questo si aggiunge una campagna di informazione capillare rivolta a tutti i clienti per far conoscere servizi e garanzie, già presenti nelle polizze, utili per tutelarsi in questo contesto.

E dunque, per tutti i clienti di Generali Italia che hanno sottoscritto “Immagina benessere”, nella soluzione che prevede l’indennizzo forfettario per intervento chirurgico,  in caso di ricovero in terapia intensiva, causa Covid-19, sarà riconosciuto un indennizzo pari al 10% del capitale assicurato. Lo stesso servizio è offerto dalla per la soluzione “Grandi cure della polizza semplice” di Alleanza assicurazioni. Inoltre, per le diagnosi accertate da Covid-19, le due compagnie offrono la diaria giornaliera per ricovero ospedaliero e convalescenza. Alleanza assicurazioni estenderà l’età massima assicurabile per la copertura malattia dagli attuali 65 anni a 75 anni, come previsto per Generali Italia.

Per quanto riguarda le imprese è prevista un’estensione gratuita della copertura in caso di chiusura dell’attività. Gli assicurati di Generali Italia con polizze commercio in corso, che prevedono la diaria di interruzione d’esercizio per un periodo di tre mesi, avranno l’estensione gratuita della copertura nel caso di chiusura totale degli esercizi commerciali operanti nei territori disposta dall’Autorità, come misura di prevenzione Covid-19.

Queste iniziative per le famiglie e le imprese saranno estese anche ai nuovi clienti e sempre in forma gratuita per tutti i contratti sottoscritti nei prossimi tre mesi.

“In un’ottica di continua prevenzione e informazione, abbiamo messo in campo le nostre competenze per restituire quello che sappiamo fare al meglio: affrontare eventi imprevisti. Per questo da oggi, oltre al piano di azioni a favore dei nostri clienti residenti nelle aree focolaio del Coronavirus, abbiamo previsto nuove soluzioni per essere al fianco di famiglie e imprese. Questo significa essere partner di vita nei momenti rilevanti. È questo un impegno che credo dobbiamo prenderci: non fermarci all’emergenza e avere un nuovo sguardo per costruire insieme una nuova normalità, fatta di abitudini in parte diverse. Vogliamo essere sempre al fianco dei nostri clienti, dipendenti e agenti”, dichiara Marco Sesana, country manager & ceo Generali Italia e global business lines.

Per quanto riguarda Cattolica Assicurazioni, la società ha lanciato sul mercato la polizza “Active business nonstop” realizzata per far fronte alle conseguenze della diffusione del virus Covid-19. “La soluzione è stata elaborata in pochi giorni dal momento in cui è scattata l’emergenza, per rispondere senza indugi alla domanda proveniente dagli esercizi commerciali (negozi, bar, servizi) costretti per provvedimento d’urgenza delle Autorità a chiusura obbligatoria e misure restrittive imposte dalla minaccia dell’epidemia”, sottolinea la compagnia. La polizza di durata annuale, garantisce un supporto immediato di mille euro al giorno per un massimo di 15 giorni in caso di chiusura decretata dalle autorità. Nonostante i contributi pubblici che possono essere previsti in tali casi, restano infatti a carico delle aziende notevoli esposizioni economiche e finanziarie, oltre a conseguenze sociali difficilmente quantificabili ma ugualmente difficili da affrontare per chi gestisce un’attività, spesso anche con personale collaboratore. “Siamo da sempre convinti del ruolo sociale dell’assicurazione. Non potevamo rimanere indifferenti agli appelli di chi si è trovato da un giorno all’altro nell’impossibilità di lavorare – dichiara Carlo Ferraresi, direttore generale di Cattolica Assicurazioni – Cattolica, sin dalle prime ore successive al verificarsi dell’emergenza, ha iniziato a mettere a punto una soluzione che, ancora una volta, testimonia il dinamismo della nostra compagnia. Questa polizza è il nostro contributo per i tanti piccoli imprenditori e commercianti che, in un momento così difficile, continuano a impegnarsi quotidianamente per garantire a tutta la comunità una pluralità di beni e servizi e che contribuiscono ad attenuare gli effetti negativi della situazione emergenziale”.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Private Insurance Gruppo Generali Cattolica