PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Assicurazione: polizze vita in crescita

Assicurazione: polizze vita in crescita

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

06 Marzo 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il 67% delle imprese del campione statisticato dall’Ania, rappresentative del 72% del mercato in termini di premi, ha registrato nel primo mese dell’anno una raccolta superiore a quella di gennaio 2019

  • Le imprese italiane ed extra Ue, nel mese di gennaio i nuovi premi di ramo I afferenti a polizze individuali sono stati pari a 5,4 miliardi

Nel mese di gennaio la raccolta delle polizza vita è stata pari a 81 miliardi di euro. Dato in aumento del 24,5%

Nel mese di gennaio la nuova produzione di polizze vita individuali, raccolta in Italia dalle imprese italiane e dalle rappresentanze di imprese extra Ue, comprensiva dei premi unici aggiuntivi, è stata di 8,1 miliardi. Dato in significativo aumento rispetto allo stesso mese dell’ultimo triennio. In particolare, la crescita annua rispetto a gennaio 2019 è stata pari a +24,5%.

Per quanto riguarda le imprese italiane ed extra Ue, nel mese di gennaio i nuovi premi di ramo I afferenti a polizze individuali sono stati pari a 5,4 miliardi, il 67% dell’intera nuova produzione vita (tredici punti percentuali in meno rispetto a gennaio 2019), registrando, per il quarto mese consecutivo, una variazione positiva (+5,3%) rispetto al corrispondente mese dell’anno precedente. In forte accelerazione la raccolta di nuove polizze di ramo V, che nel mese di gennaio ha registrato un ammontare pari a 245 milioni (il 3% dell’intera nuova produzione), l’importo mensile più alto degli ultimi due anni e, nel dettaglio, più che quadruplicato rispetto a gennaio 2019 quando si attestava a poco più di 50 milioni. La restante quota del volume di nuovi affari (il 29%, dal 19% di gennaio 2019) ha riguardato quasi esclusivamente il ramo III (nella forma unit-linked), con una raccolta di nuovi premi pari a 2,4 milione, in lieve calo rispetto ai tre mesi precedenti ma quasi raddoppiato (+89,6%) rispetto a gennaio 2019, quando invece si registrava una contrazione annua del 42,6%.  La raccolta di nuovi premi delle polizze malattia di lunga durata (ramo IV) è stata pari a 2,6 milioni, il 78,8% in più rispetto a gennaio 2019 mentre i nuovi contributi relativi alla gestione di fondi pensione aperti hanno registrato, per il terzo mese consecutivo, un incremento annuo (+7,5%) rispetto al primo mese del 2019, a fronte di un ammontare pari a 12 milioni.

Per quanto riguarda le diverse tipologie di prodotti commercializzati, i premi/contributi relativi a nuove adesioni individuali a forme previdenziali sono stati pari a 124 milioni, l’1,5% dell’intera nuova produzione vita, in lieve calo (-0,9%) rispetto   a gennaio 2019. Appena  il 10%  di queste  polizze  è afferente  ai nuovi premi/contributi di ramo VI mentre la quota restante è rappresentata da Pip, di cui il 45% è rappresentato da Pip sottoscritti tramite prodotti multiramo (polizze combinazione di una componente di ramo I e di una di ramo III), per un ammontare pari a 50 milioni e un incremento del 14,5% rispetto a gennaio 2019.

Se spostiamo il focus al primo mese dell’anno notiamo come i nuovi premi attinenti a forme di puro rischio sono stati pari a 68 milioni, poco meno dell’1% dell’intero new business, importo in aumento del 18,7% rispetto a quanto raccolto nell’analogo mese del 2019. Circa il 35% di questo ammontare, per un importo pari a 24 milioni, è costituito da coperture di puro rischio che vengono commercializzate in modalità stand alone (non connesse a mutui o credito al consumo), le quali osservano un incremento annuo del 20,2%.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Private InsuranceAniaIvass
ALTRI ARTICOLI SU "assicurazioni"
ALTRI ARTICOLI SU "Private Insurance"
ALTRI ARTICOLI SU "Ania"
ALTRI ARTICOLI SU "Ivass"