PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Vuoi fondare una startup di successo? Aspetta i 40

Vuoi fondare una startup di successo? Aspetta i 40

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

04 Settembre 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Secondo lo studio del National Bureau of Economic Research, l’età media dei fondatori di startup di successo è di quasi 42 anni

  • Un fondatore di 50 anni, secondo il report, avrebbe addirittura 1,8 volte più possibilità di successo

  • Chi ha lavorato per almeno 3 anni in un settore prima di aprire la propria azienda ha l’85% di probabilità di dare vita a una startup di successo

È vero che solo gli under 30 fondano startup di successo? Assolutamente no. Per uno studio del National Bureau of Economic Research, bisogna aspettare almeno i 40

Devi avere meno di 30 anni – o addirittura 20 – come Mark Zuckerberg, Bill Gates e Steve Jobs, per creare una startup di successo? Contrariamente all’immagine del giovane imprenditore ‘nerd’ della Silicon Valley, l’imprenditore “di successo” ha più anni di quanti se ne possano pensare. Secondo uno studio, in particolare, per lanciarsi in una nuova impresa si dovrebbero aspettare almeno i 40.

Gli imprenditori di successo sembrerebbero quindi essere persone di mezza età. Secondo lo studio “Età e imprenditorialità ad alta crescita” del National Bureau of Economic Research, l’età media dei fondatori di startup di successo è di quasi 42 anni. Per 1 su 1.000 imprese che sono cresciute di più nei primi 5 anni di vita, l’età giusta sale anche a 45 anni.

Per studiare il legame tra crescita aziendale e età dei fondatori, i ricercatori Pierre Azoulay, Benjamin Jones, J. Daniel Kim e Javier Miranda hanno analizzato i dati di 2,7 milioni di imprese tra il 2007 e il 2014, che avessero almeno un dipendente.

1,8 volte più possibilità di successo per gli over 50

La prima sorpresa, analizzando i dati relativi a 2,7 milioni di fondatori di startup di successo, è che l’età media al momento del lancio è di 41,9 anni. Seconda sorpresa, l’età media dei fondatori delle imprese che sono cresciute di più nei loro primi 5 anni di vita è di 45 anni. Terzo, un fondatore di 50 anni avrebbe addirittura 1,8 volte più possibilità di successo rispetto a un imprenditore più giovane. E questo indipendentemente dal settore o dall’area geografica della startup.

“La nostra conclusione principale è che gli imprenditori di successo sono di mezza età, non giovani”, affermano i ricercatori. Studiando “la crescita ex post di ciascuna società, non troviamo prove che suggeriscano che i fondatori sui vent’anni abbiano particolari probabilità di avere successo. Al contrario, tutte le prove indicano che i fondatori di successo erano quelli di mezza età o oltre”.

L’esperienza, oltre all’età, conta

Nella fondazione di una startup l’esperienza gioca un ruolo fondamentale. Se confrontati agli imprenditori con nessuna esperienza pregressa, chi ha lavorato per almeno 3 anni nel settore prima di aprire la propria azienda ha l’85% di probabilità di dare vita a una startup destinata a rimanere nella storia. “Scopriamo che l’occupazione in un settore specifico prevede una probabilità molto più elevata di crescita elevata, aumentando il tasso di successo del 125%”, continuano i fondatori.

È interessante notare che se si guarda a casi di notevole successo, come quelli appunto di Bill Gates, Steve Jobs, Jeff Bezos o Sergey Brin e Larry Page, si nota che i tassi di crescita delle loro imprese in termini di capitalizzazione di mercato hanno raggiunto il picco quando i fondatori avevano raggiunto la mezza età. Steve Jobs e Apple hanno introdotto l’iPhone quando Jobs aveva 52 anni. Amazon è esplosa quando Bezos aveva 45 anni. Questi top fondatori non hanno raggiunto il picco da giovanissimi.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Imprese e startup Millennials Imprese
ALTRI ARTICOLI SU "Imprese e startup"
ALTRI ARTICOLI SU "Millennials"
ALTRI ARTICOLI SU "Imprese"