PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Il venture capital continua a scommettere sul fintech

Il venture capital continua a scommettere sul fintech

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

20 Aprile 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Stripe ha esteso il suo round di finanziamento di serie G raccogliendo ulteriori 600 milioni di dollari

  • Robinhood verso altri 200 milioni di dollari di capitale raccolto (indiscrezioni riportate su Bloomberg)

Nuovi finanziamenti per gli unicorni fintech: Stripe raccoglie altri 600 mln e più di 200 mln sarebbero in arrivo per Robinhood

Il Covid-19 non ferma il venture capital, che continua a scommettere sul mondo del Fintech. A finire sotto la lente degli investitori di vc nelle ultime settimane, sono stati in particolare due colossi fintech americani: Stripe e Robinhood.

La piattaforma di pagamento Stripe, con la missione di incrementare il “Pil di Internet” ha annunciato una raccolta aggiuntiva di 600 milioni di dollari tramite l’estensione del round finanziamento di serie G. I nuovi finanziamenti, che si aggiungono ai 250 milioni di settembre, portano la valutazione post-money dell’unicorno a ben 36 miliardi di dollari. Tra gli investitori che hanno partecipato all’estensione del round: Andreessen Horowitz, General Catalyst, GV, e Sequoia. La tech company, che offre un’infrastruttura economica per le transazioni finanziarie via Internet, consentendo alle aziende di tutte le dimensioni di accettare pagamenti e gestire la loro attività online tramite un software, assume un ruolo particolarmente rilevante in un momento caratterizzato da un boom dei pagamenti online a causa del lockdown. “L’attuale perturbazione (ndr, disruption) sottolinea la necessità di un’infrastruttura affidabile e di facile utilizzo per i business online”, si legge in un comunicato ufficiale dell’azienda.

Ma Stripe non è l’unico unicorno – startup valutata oltre 1 miliardo di dollari –  fintech a raccogliere nuovi finanziamenti nel bel mezzo della pandemia. Secondo alcune indiscrezioni riportate da Bloomberg, il colosso del trading online a commissioni zero Robinhood sarebbe in procinto di raccogliere 250 milioni di dollari a una valutazione pre-money (prima dell’effettivo finanziamento) di 8 milardi di dollari. Il round, stando ai rumor, sarebbe guidato da Sequoia Capital. “Un accordo finale non è stato e potrebbe non essere raggiunto” hanno commentato le persone intervistate da Bloomberg, che hanno chiesto di non essere identificate. “I rappresentanti di Robinhood e Sequoia hanno rifiutato di commentare” si legge nell’articolo del media statunitense. La notizia è arrivata dopo che, nelle ultime settimane, la app di Menlo Park, è stata al centro di alcune polemiche a seguito di ripetuti blocchi improvvisi della piattaforma, in tilt a causa di una serie di fattori tra cui l’alta volatilità dei mercati, il volume degli scambi e il record di registrazioni.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo