PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Il fintech italiano più forte in Cina con Matica Fintec

Il fintech italiano più forte in Cina con Matica Fintec

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

06 Maggio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva

Matica Fintec si espande in Cina con nuovo contratto di fornitura di sistemi Financial Instant Issuance (Fii) in Cina per più di mezzo milione di euro

Le piccole e medie imprese italiane si confermano resilienti nella crisi. Una di queste è Matica Fintec Spa. Si tratta di una pmi innovativa quotata sul mercato Aim Italia, il segmento di Borsa Italiana dedicato alle realtà italiane ad alto potenziale di crescita. Matica è attiva nella progettazione, produzione e commercializzazione di sistemi altamente tecnologici per l’emissione di card digitali destinate a istituzioni finanziarie (digital payment) e Governative (Id). La società adesso comunica che si è aggiudicata la fornitura di moduli Financial Instant Issuance (Fii) per Bank of China (Boc). Quest’ultima, è una delle più importanti banche cinesi controllata dal governo della Repubblica Popolare Cinese.

L’ordine di sistemi Fii prevede la fornitura di 301 unità di K3 per un totale di circa 550.000 euro. Si tratta di moduli open frame che verranno inseriti in kioschi per l’emissione istantanea (sportelli bancari automatici) su tutto il territorio cinese. Per la fornitura diretta al mercato finanziario, Matica ha collaborato con Chutian Dragon, uno dei principali system integrator della Cina. La richiesta del cliente è di avere la consegna nel più breve tempo possibile. L’urgenza è dovuta alla situazione di emergenza pandemica che ha fatto incrementare l’esigenza di emettere card finanziarie in tempi ristretti unita alla necessità di limitare il più possibile i contatti umani.

Sandro Camilleri, presidente di Matica Fintec Spa sull’espansione in Cina 

“Siamo molto soddisfatti di aver vinto la fornitura del progetto di Bank of China. Si tratta di un contratto molto importante per Matica perchè apre le porte di un mercato con un potenziale enorme che è molto difficile da penetrare e dove l’innovazione tecnologica dei nostri prodotti e le referenze giocano un ruolo chiave. Infatti, si tratta di un sistema per l’emissione di card di pagamento mediante kiosco multimediale. A seguito della pandemia globale che stiamo vivendo, prevediamo una grande crescita della domanda di questa tipologia di sistemi nei prossimi mesi. Essere stati selezionati a seguito di un lungo processo in competizione con i principali player mondiali, dimostra la qualità della nostra offerta e ci trasmette fiducia per il futuro. Il cliente stesso confida infatti che a questo contratto ne seguiranno altri grazie alla visibilità che offre questo progetto”.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.
ALTRI ARTICOLI SU "Imprese e startup"
ALTRI ARTICOLI SU "Cina"
ALTRI ARTICOLI SU "Italia"