PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Crif e Fondazione Golinelli insieme per l'innovazione

Crif e Fondazione Golinelli insieme per l'innovazione

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

25 Settembre 2020
Tempo di lettura: 7 min
Tempo di lettura: 7 min
Salva
  • Al via la prima edizione di I-Tech Innovation 2021, il programma di Crif e Fondazione Golinelli per promuovere innovazione e imprenditorialità

  • 1,6 milioni di euro di investimenti

  • 3 “call for innovation” dedicate a Life Science/Digital Health, Fintech/Insurtech e FoodTech/Agritech

  • Deadline per le candidature: 3 dicembre 2020

Crif e Fondazione Golinelli lanciano la prima edizione di I-Tech Innovation, un programma per finanziare l’innovazione tecnologica in diversi settori

Una nuova partnership in nome dell’innovazione. Crif, azienda globale specializzata in sistemi di informazioni creditizie e di business information, servizi di outsourcing e processing e soluzioni per il credito, e Fondazione Golinelli la holding filantropica hanno annunciato il lancio la prima edizione dell’ I-Tech Innovation Program. Obiettivo? Favorire nell’immediato la creazione di una nuova imprenditorialità ad alto contenuto innovativo e tecnologico, investendo sui settori di eccellenza italiani, e, nel lungo periodo, contribuire a colmare il grave ritardo evolutivo dell’Italia in ambito tecnologico.

Nell’ambito del progetto pluriennale, verranno selezionate 13 team, spinoff e startup innovative che parteciperanno a un consistente programma di mentorship e di supporto allo sviluppo dei loro modelli di business della durata di 8 mesi.

Nello specifico, il programma mette a disposizione oltre 1,6 milioni per tre distinte “call for innovation” dedicate a startup innovative che operano tre settori strategici a livello nazionale: Life Science/Digital Health, Fintech/Insurtech e FoodTech/Agritech.
«Questa iniziativa, alla quale Crif partecipa con grandi aspettative ed entusiasmo, mira a dare alle idee un terreno fertile in cui crescere, fornendo un supporto a 360 gradi che sfrutti tutta la nostra esperienza e le nostre risorse» ha dichiarato Carlo Gherardi, amministratore delegato di Crif.

Le call saranno gestite dall’incubatore-acceleratore G-Factor, con il supporto di Digital Magics, incubatore di startup leader in Italia. Per ognuna delle 13 start-up che supereranno la selezione saranno inoltre stanziati 40.000 euro in servizi per un totale di 520.000 euro di ulteriore investimento in formazione. Le candidature dovranno pervenire entro il 3 dicembre 2020 e la lista dei progetti selezionati sarà resa pubblica lunedì 12 aprile 2021. Le startup saranno gestite dall’incubatore-acceleratore G-Factor con il supporto di Digital Magics. La deadline per le candidadure è fissata per il 3 dicembre 2020 e la lista dei progetti selezionati sarà resa pubblica lunedì 12 aprile 2021.

«Oggi è quanto mai necessario dare un input importante e massiccio all’innovazione e allo sviluppo di nuove realtà imprenditoriali, che possano offrire e usufruire delle innovazioni valorizzandole e integrandole con le proprie peculiarità. Dobbiamo innestare il digitale e l’alta tecnologia in maniera convergente in start-up operanti nei settori di eccellenza dello sviluppo economico del nostro Paese, scoprendone in maniera attenta e peculiare il genius loci, restando però sempre aperti alle connessioni a livello internazionale e con una visione globale. Dobbiamo investire in qualcosa di nuovo e di nostro, che solo noi sappiamo e possiamo esprimere» ha commentato Andrea Zanotti, Presidente di Fondazione Golinelli.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:Imprese e startupItalia