PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Eba, sempre più banchieri super pagati in Europa

Eba, sempre più banchieri super pagati in Europa

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

12 Marzo 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il Regno Unito è al primo posto della classifica dei Paesi con i banchieri più ricchi, con 3.567 soggetti, pari al 73,27% del totale Ue

  • L’incidenza della parte variabile rispetto a quella fissa è scesa al 101,08% nel 2017, dal 104% del 2016

  • La retribuzione media dei banchieri super ricchi in Italia è pari a 1 milione e 699 mila euro l’anno

Sempre più paperoni nelle banche europee: secondo l’ultimo report dell’Eba, nel 2017 4.859 top banker hanno percepito una retribuzione superiore al milione di euro. In Italia i banchieri ricchi sono 201, il 16,86% in più rispetto ai 172 del 2017

Nelle banche europee sempre più persone percepiscono retribuzioni superiori a 1 milione di euro. A dirlo è l’ultimo rapporto dell’Eba, l’Autorità bancaria europea, evidenziando come nel 2017 questi ‘paperoni’ bancari siano aumentati del 5,69%, raggiungendo quota 4.859 unità. È il Regno Unito a registrare il maggior numero di dipendenti di banca con retribuzioni più elevate (oltre il milione di euro annuo), con 3.567 soggetti, pari al 73,27% del totale di tutta l’Ue. In questa classifica anche l’Italia ha un ruolo rilevante, dopo Germania e Francia, con 201 banchieri ricchi: un numero in crescita nel 2017 del 16,86% rispetto ai 172 individui dell’anno precedente. Boom per i banchieri super ricchi norvegesi, che sono passati dai 12 del 2016 ai 25 del 2017 (+108,33%), anche se restano in minoranza rispetto ai colleghi di molti Paesi europei.

Il report di Eba evidenzia anche il rapporto tra retribuzione variabile e fissa tra coloro che percepiscono queste elevate retribuzioni. Nel dettaglio, l’incidenza della parte variabile rispetto a quella fissa si è limata al 101,08% nel 2017, dal 104% del 2016. Si tratta di una tendenza che prosegue, visto che nel 2005 la parte variabile era pari al 118% e nel 2014 era al 123%. Direzione opposta, invece, per il settore dell’asset management, dove l’incidenza della parte variabile è ulteriormente salita al 402% dal 358% del 2016. Relativamente al numero totale di manager, tuttavia, si tratta di un’incidenza limitata, perché relativa a un numero ‘marginale’ di persone: 16 sulle 4.859 totali in Italia. Il segmento che conta il maggior numero di addetti con elevate retribuzioni è quello dell’investment banking: 2.541 unità nel 2017. In media la retribuzione di questi banchieri superpagati ammonta a 1 milione 966 mila euro l’anno.

Anche se in Italia il numero dei banchieri con stipendi annui superiori al milione è salito da 172 a 201, la remunerazione media è scesa del 2% da 1.734.718 a 1.699.237 euro. La remunerazione variabile si ferma al 73% della fissa. Nel dettaglio la distribuzione di reddito indica 160 soggetti con remunerazioni comprese fra 1 e 2 milioni, 26 fra 2 e 3 milioni, 9 fra 3 e 4 milioni e 6 banchieri con stipendi ancora superiori. Rispetto alle differenti aree di business, la quota principale è invece legata ai dirigenti dell’investment banking (82), seguita dal merchant banking con funzioni di management (24) e dal retail banking (20).

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Società e Istituzioni Banche