PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Anasf, vince la lista 1: Fideuram perde la guida

Anasf, vince la lista 1: Fideuram perde la guida

Salva
Salva
Condividi
Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona

18 Febbraio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • L’affluenza alle urne è stata di 7.358 votanti su 10.454 aventi diritto, pari al 70.38% degli elettori

  • Al Congresso nazionale, che si svolgerà dal 13 al 15 marzo a Solbiate Olona, saranno definite le linee guida dell’Associazione per il prossimo mandato ed eletto il presidente

Dopo quattro mandati consecutivi, Fideuram perde la guida dell’Anasf. Se tutto verrà confermato, il successore dell’uscente Maurizio Bufi, che verrà eletto dal Congresso di Solbiate Olona (Varese) del 13 al 15 marzo, sarà Luigi Conte

Per il rinnovo delle cariche di Anasf, la lista 1 “Insieme per crescere” (espressione di un’ampia coalizione comprendente i consulenti finanziari Anasf di Banca Mediolanum, Azimut, Allianz Bank, FinecoBank, Bnl Life Banker, IW Bank, CheBanca! e Widiba) è risultata la vincente con oltre 4mila voti (esattamente 4.066), conquistando la maggioranza assoluta (89 delegati al Congresso nazionale su 161 complessivi).

La lista 3 “Anasf riparte – Etica, qualità, competenza” – riferibile al gruppo Fideuram Ispb – ha ricevuto invece solo 2.110 voti, aggiudicandosi quindi 46 delegati.

Con questi numeri, Fideuram – dopo quattro mandati consecutivi – perde così la guida di Anasf.

Il Congresso di Solbiate Olona (Varese), che si svolgerà dal 13 al 15 marzo, dovrebbe infatti eleggere come successore di Maurizio Bufi, in carica da due mandati, Luigi Conte (espressione della Lista 1).

Quanto agli altri schieramenti, la lista 2  “Per i consulenti con Anasf – l’Associazione al servizio della professione” ha ricevuto 623 voti, aggiudicandosi 14 delegati al Congresso nazionale;  la lista 4 “#SeNonOraQuando – Diamo valore al nostro futuro” ha ottenuto  283 voti (6 delegati); infine la lista 5  “Professione &partecipazione” con 270 voti ha ottenuto sei delegati.

I numeri ufficiali delle votazioni, che si sono chiuse l’11 febbraio per l’elezione dei 161 delegati all’XI Congresso nazionale Anasf, sono stati diffusi il 18 febbraio dall’Associazione nazionale consulenti finanziari, che ha precisato che l’affluenza alle urne è stata di 7.358 votanti su 10.454 aventi diritto, pari al 70.38% degli elettori. Sei le schede bianche.

“Per la prima volta a un Congresso nazionale i nostri associati hanno potuto esprimere la propria preferenza attraverso il voto elettronico. L’adesione è stata molto alta, a dimostrazione di una forte democrazia associativa e di un rilevante senso di appartenenza degli iscritti, che rafforza anche la rappresentatività di Anasf all’esterno – ha dichiarato il presidente dell’associazione Maurizio Bufi, in scadenza di mandato – Al Congresso nazionale, che si svolgerà dal 13 al 15 marzo a Solbiate Olona, saranno definite le linee guida dell’Associazione per il prossimo mandato e sono certo che Anasf continuerà a lavorare con impegno e determinazione per affrontare le future sfide”.

Dello stesso avviso Conte, consulente finanziario di FinecoBank, che interpellato da We Wealth ha dichiarato: “Anasf ha dato grande prova di partecipazione e compattezza, un dato significativo e allo stesso tempo impegnativo. C’è una forte rappresentazione di tutte le anime dell’associazione e del valore di tutti i programmi. L’auspicio è che Anasf rappresenti la propria anima operosa con fatti concreti, fin da subito: il congresso deve, infatti, rappresentare il primo atto di impegno fattivo dei dirigenti che sono stati chiamati a portare avanti l’attività e a gestire l’associazione”

 

Stefania Pescarmona
Stefania Pescarmona
Direttore di We-Wealth.com e caporedattore del magazine. Ha lavorato a MF, Bloomberg Investimenti, Finanza&Mercati. Ha collaborato con Affari&Finanza (Repubblica) e Advisor
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Società e Istituzioni ANASF Fideuram