PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Widiba, nel 2019 raccolta totale per 8,2 miliardi

Widiba, nel 2019 raccolta totale per 8,2 miliardi

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

26 Febbraio 2020
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Raccolta a 8,2 miliardi di euro

  • Crediti erogati pari a 650 milioni di euro

  • Ricavi lordi in crescita a 128 milioni di euro

Banca Widiba a cinque anni dalla sua nascita, chiude il 2019 ai massimi di sempre. Gli indicatori economici e i volumi dell’anno sono in crescita rispetto all’anno precedente e in accelerazione rispetto al trend triennale all’interno del piano industriale di Gruppo.

 

 

Lo stock di raccolta risulta pari a 8,2 miliardi, in crescita di 600 milioni di euro rispetto al 2018 e di 1,6 miliardi nel triennio. I volumi di credito, a tre anni dal lancio dell’offerta, raggiungono 650 milioni di euro con 220 milioni di nuove erogazioni nell’anno. I ricavi lordi raggiungono quota 128 milioni di euro in crescita del 6% rispetto al 2018 e del 33% nel triennio. Il reddito operativo netto chiude a 8,1 milioni con una crescita del 46% rispetto al 2018 ed un recupero triennale di 26,7 milioni rispetto al risultato negativo di 18,6 milioni d’inizio piano nel 2017.

I clienti sono pari a 328.000, raddoppiati nel triennio con un tasso di soddisfazione che consolida i massimi al 97% (4,85 su 5 con oltre 800 mila rating) ed una fidelizzazione che si traduce in un utilizzo quotidiano e sempre più frequente della banca con 18 milioni di accessi nell’anno (+33% rispetto all’anno precedente e per il 63% da smartphone), e 27 milioni di transazioni interamente digitali (+39% rispetto al 2018). Grazie all’efficienza della macchina gestionale, i costi operativi, pari a 50 milioni, rimangono stabili (-1%) rispetto al 2018 e risultano in contrazione del -8% nei tre anni.

I progetti legati alla consulenza finanziaria ed il modello di banca costruito sulla figura del Consulente hanno consentito a Widiba di essere tra le top 3 banche in Italia per soddisfazione dei propri consulenti (Fonte Finer, ricerca annuale di settore) e di raggiungere la quota dell’82% delle masse in gestione dei Consulenti Finanziari, di cui il 45% in consulenza evoluta. Tutto ciò anche grazie alla piattaforma certificata Wise  e alla completa digitalizzazione dei processi per la produttività del consulente e l’interazione sempre più efficace con il cliente. Il portafoglio medio dei 536 consulenti raggiunge 12,7 milioni, in crescita del 15% nell’anno e del 33% nel triennio.

L’utile netto dopo componenti non ricorrenti ed imposte risulta positivo e pari a +1,9 milioni di euro. Gli indicatori di CET1 e Total Capital Ratio sono pari al 20,19%.

Sul fronte commerciale il 2019 è stato caratterizzato dall’ulteriore ampliamento dell’offerta con nuovi prodotti e servizi in tutti i comparti.

Gli investimenti in Ricerca e Sviluppo per l’innovazione e per la crescita digitale costituiscono il 20% del margine di intermediazione.

Tra le principali evoluzioni del 2019:

  • La consulenza Globale pro, un nuovo modello evoluto e certificato di advisory con la possibilità di pricing fee-based
  • L’ampliamento della piattaforma proprietaria WISE con nuove numerose funzionalità di robo-for-advisor su misura dei consulenti
  • La nuova offerta Widiba Prime con cui la banca è entrata nel mondo del private banking
  • La digitalizzazione dei processi di sottoscrizione e gestione dei prodotti di alta gamma quali gestioni patrimoniali, polizze multiramo e

Servizi fiduciari:

  • L’offerta interamente digitale di investimenti e banking per i clienti small business
  • L’ampliamento del comparto credito con la digitalizzazione dei fidi garantiti da titoli e la nuova soluzione di credito istantaneo – My Instant

Credit – con la rateizzazione realtime delle spese sul conto:

  • L’attivazione e la portabilità 100% digitale del telepass per i clienti retail e business
  • La soluzione PSD2 compliant per l’open banking e l’abilitazione all’aggregazione dei conti
  • L’automazione dei servizi di gestione del cliente con intelligenza artificiale e machine learning che coprono il 30% dei processi commerciali

“Nel 2019 abbiamo raggiunto un importante turning point di redditività – commenta Marco Marazia, direttore generale Widiba – accompagnato da un trend di crescita stabile, indicatori di solidità patrimoniale tra i più alti del sistema e buone prospettive di ulteriore sviluppo del business. Questi risultati, insieme alla fiducia dei nostri clienti ed al loro tasso di soddisfazione, confermano che Widiba si è saputa affermare in pochi anni come un modello di banca moderno, innovativo e talentuoso. L’obiettivo per il 2020 è quello di continuare a consolidare la nostra posizione e anticipare le nuove sfide di trasformazione del settore”.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:RetiWIDIBAConsulenti