PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Un nuovo responsabile wealth discretionary per Deutsche Bank WM

Un nuovo responsabile wealth discretionary per Deutsche Bank WM

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

11 Novembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Si chiama Gregor Hirt e viene da Vontobel

  • Suo responsabile sarà Christian Nolting responsabile investimenti di Deutsche Bank WM

Gregor Hirt era responsabile della strategia e delle soluzioni multiasset per Vontobel Asset Management

Deutsche Bank Wealth Management dà il benvenuto a una vecchia conoscenza dei fondi multiasset. Gregor Hirt  sarà infatti il nuovo global head of wealth discretionary. In Vontobel era responsabile della strategia e delle soluzioni multiasset, ora si occuperà della gestione dei portafogli a livello globale.

Suo responsabile sarà Christian Nolting responsabile investimenti di Deutsche Bank WM.

Hirt vanta un’esperienza di 20 anni nell’industria degli investimenti; è stato anche chief investment officer e chief strategist del reparto multi-asset in Ubs responsabile multi-asset in Europa per Schroders.

I conti di Deutsche

Ricordiamo che la banca tedesca ha registrato nel terzo trimestre 2019 una perdita netta di 832 milioni di euro. Dato che risulta essere peggiore delle attese degli analisti, e che conferma il trend negativo dell’anno (- 3,15 miliardi nel secondo trimestre2019). Sui risultati pesa la maxi-ristrutturazione annunciata questa estate (il rafforzamento dell’area wealth management). “Nonostante abbiamo lanciato la ristrutturazione più ampia da vent’anni – commenta il ceo Christian Sewing – registriamo profitti nei nostri quattro business core nel trimestre e una crescita degli impieghi e del risparmio gestito”.

La perdita cumulata dei nove mesi, che tiene conto dei tre miliardi di accantonamenti fatti entro giugno, sale a 3,87 miliardi contro i 692 milioni di utili dei nove mesi del 2018. E i ricavi del trimestre calano del 15% a 5,26 miliardi. Ma non finisce qua perché Deutsche Bank a fine settembre conta su 89.958 dipendenti, mille in meno rispetto a giugno. E i tagli continueranno dato che il piano di ristrutturazione punta su un taglio complessivo di circa 18mila addetti.

A livello di patrimonializzazione, il common equity tier 1 ratio è stabile al 13,4% a fine settembre. Il settore banca corporate di Deutsche Bank registra ricavi per 1,3 miliardi in crescita del 6% con un incremento degli impieghi del 7%. La banca aggiunge di essere nei tempi con il piano 2019 di taglio dei costi dopo aver registrato il settimo trimestre consecutivo di riduzione di questi ultimi. La core bank, che esclude la capital release unit (Cru), ha ottenuto un profitto pre tasse di 353 milioni, dopo aver assorbito specifici costi di ristrutturazione, liquidazioni e legati al piano di trasformazione.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Reti Deutsche Bank