PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Reti, a marzo positivo l’effetto della ripresa del mercato

Reti, a marzo positivo l’effetto della ripresa del mercato

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

08 Aprile 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Raccolta netta totale di Azimut a marzo: 521 milioni di euro

  • Raccolta netta totale di Banca Generali a marzo: 536 milioni di euro

  • Raccolta netta totale di Anima a marzo: -151 milioni di euro

Si stabilizzano i mercati e la clientela torna ad affidarsi al risparmio gestito. Raddoppiata la raccolta per Azimut, cresce Banca Generali. Solo Anima rimane un passo indietro

Il primo trimestre del 2019 è stato caratterizzato dalla ripresa del mercato. Un peccato per chi spaventato dai numeri di dicembre aveva deciso di disinvestire. Vediamo com’è andata per Azimut, Banca Generali e Anima.

Raddoppiata la raccolta Azimut

Il Gruppo Azimut ha registrato nel mese di marzo 2019 una raccolta netta positiva per 521 milioni, in netta crescita rispetto ai 247 del mese di febbraio, raggiungendo così oltre 1,3 miliardi di euro da inizio anno.

Il dato di raccolta ha beneficiato del consolidamento di Spencer Fuller & Associates, l’ultima società di consulenza finanziaria in Australia entrata a far parte di Azimut. Al netto del consolidamento delle masse da quest’ultima, il Gruppo ha conseguito nel mese di marzo una raccolta netta positiva di circa 380 milioni.
 Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine marzo a 54,3 miliardi, di cui 42,2 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

“Il dato di marzo rafforza l’andamento estremamente positivo che stiamo registrando da inizio anno, portando il totale della raccolta netta nei primi tre mesi a 1,3 miliardi di euro, oltre il 50% in più rispetto allo stesso periodo del 2018 – commenta Pietro Giuliani, presidente del Gruppo – Un risultato che conferma il percorso di crescita del Gruppo trainato in particolar modo dalla qualità della gestione, con una performance media ponderata netta da inizio anno del quasi +6% (superiore all’indice dell’industria di ca. 150bps), e dalle attività all’estero.”

Pietro Giuliani - presidente Gruppo Azimut

Banca Generali e LUX IM

La raccolta di marzo è risultata positiva per 536 milioni di euro con un’accelerazione rispetto ai mesi precedenti in termini di volumi e con ritorno di interesse per i prodotti di risparmio gestito favorito. Buoni risultati dalla SICAV lussemburghese LUX IM, che raccoglie 220 milioni di euro nel mese, per un totale che sfiora i 400 milioni da inizio anno. A circa un anno dal lancio, avvenuto nell’aprile del 2018, LUX IM concentra circa 7,9 miliardi di attivi. Il nuovo strumento investe in fondi, fondi di fondi e fondi legati ai Pir. Il focus però sono anche i temi di investimento. Si va dai trend di lungo periodo relativi alla sostenibilità, alle tecnologie, ai cambiamenti demografici e ai consumi dei millennials.

Si conferma inoltre l’interesse per i prodotti assicurativi e in particolare le polizze di Ramo I (132 milioni nel mese, 589 milioni da inizio anno) per le caratteristiche di investimento tipicamente difensivo unite alla stabilità del ritorno.

A fine marzo inoltre i contratti di consulenza evoluta hanno raggiunto i 3 miliardi di masse, registrando una crescita di 700 milioni da inizio anno. 

La forte crescita della consulenza evoluta è in parte legata al potenziamento dell’offerta di strumenti di risparmio amministrato per la protezione e diversificazione del portafoglio, come i certificate e altri prodotti strutturati (200 milioni da inizio anno) per i quali si raccoglie un interesse crescente.

“Siamo molto soddisfatti del grande lavoro dei nostri professionisti che, dopo la forte volatilità di fine anno, sono stati vicini ai clienti accompagnandoli nel processo di diversificazione e protezione dei patrimoni – commenta l’amministratore delegato e direttore generale di Banca Generali, Gian Maria Mossa – Il forte dato del trimestre nella consulenza evoluta riflette una domanda molto attenta alla qualità del servizio e allo stesso modo la risposta positiva alle novità negli strumenti amministrati, conferma la versatilità e la richiesta di servizi “private” su misura. La solidità nei flussi di raccolta del primo trimestre e le diverse novità in rampa di lancio nelle gestioni e nei prodotti ci fanno guardare con fiducia alla crescita commerciale dei prossimi mesi”.

foto di Gian Maria Mossa in abito scuro e cravatta porpora
Gian Maria Mossa - amministratore delegato e direttore generale Banca Generali

Anima in negativo

La raccolta netta di risparmio gestito (escluse le deleghe assicurative di ramo I) del Gruppo Anima nel mese è stata negativa per circa 151 milioni di euro: il totale da inizio anno risulta ora positivo per circa 8 milioni di euro. La raccolta del mese di marzo è stata negativa per circa 55 milioni di euro, per quanto riguarda le gestioni individuali di Ramo I assicurativo, per un totale da inizio anno negativo per circa 95 milioni di euro. 
A fine marzo le masse gestite complessive del Gruppo Anima ammontano a circa 178 miliardi di euro, grazie anche ad una performance ponderata netta positiva dei fondi comuni da inizio anno del +4%.

“Il primo trimestre fotografa l’andamento a due vie per la raccolta in questo inizio di anno: da un lato un segmento istituzionale positivo e dall’altro un retail ancora negativo a causa di un atteggiamento più cauto da parte di collocatori e clienti dopo un 2018 difficile. Guardando al prosieguo dell’anno siamo fiduciosi di vedere un progressivo miglioramento grazie alla ripresa della fiducia degli investitori retail, visto anche il buon andamento dei mercati, e all’apporto positivo della componente istituzionale. Per questo confermiamo di aspettarci un dato di raccolta positivo per il 2019 fra 1 e 1,2 miliardi di euro”, ha commentato Marco Carreri, amministratore delegato di Anima Holding.

Foto di Marco Carrei in abito blu e cravatta azzurra
Marco Carreri - amministratore delegato Anima Holding
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:RetiBanca GeneraliConsulenti
ALTRI ARTICOLI SU "Reti"
ALTRI ARTICOLI SU "Banca Generali"
ALTRI ARTICOLI SU "Consulenti"