PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Regge la raccolta di Banca Generali a novembre

13 Dicembre 2018 · Livia Caivano · 2 min

  • Raccolta netta ottobre: 231 milioni di euro

  • Raccolta netta a settembre: 310 milioni di euro

  • Raccolta netta ad agosto: 241 milioni di euro

La raccolta netta dell’Istituto guidato da Gian Maria Mossa a novembre è stata pari a 205 milioni di euro, di poco inferiore ai 231 del mese precedente. Il saldo da inizio anno, pari a 4,55 miliardi,è però in calo rispetto ai 6,23 del novembre 2017

La raccolta di Banca Generali nel mese di novembre rispetto ai 231 milioni del mese di ottobre e si ferma a 205 milioni. Il dato da inizio anno si porta così a 4,55 miliardi di euro a fronte dei 6,23 del novembre 2017. Il risultato può considerarsi positivo considerando la voltatilità che ha contraddistinto i mercati finanziari nel periodo e i risultati anche negativi delle altre reti. In generale si segnala una riduzione della liquidità in conto corrente a fronte di una crescita delle soluzioni gestite e di risparmio amministrato.

Risparmio gestito

Nell’ambito del gestito, i nuovi flussi si sono concentrati nei nuovi comparti della SICAV, LUX IM (113 milioni, per un saldo da inizio anno di 651 milioni di euro) e del contenitore assicurativo BG Stile Libero (54 milioni nel mese, 976 da inizio anno). Complessivamente le soluzioni gestite hanno realizzato 32 milioni di euro nel mese e 1.9 miliardi da inizio anno.

Per quanto riguarda le soluzioni di risparmio amministrato, una parte della raccolta netta è andata verso prodotti strutturati e certificate e altre operazioni di primario (complessivamente 51 milioni nel mese, 627 milioni da inizio anno). I prodotti strutturati sono offerti prevalentemente in combinazione con il servizio di consulenza evoluta, i cui volumi complessivi si attestano a 2,3 miliardi.

foto di Gian Maria Mossa in abito scuro e cravatta porpora
Gian Maria Mossa - amministratore delegato Banca Generali

“Una raccolta che ha continuato a crescere anche a novembre – commenta l’amministratore delegato Gian Maria Mossa -nonostante la volatilità e la situazione difficile sui mercati, conferma la qualità e la versatilità della nostra offerta. Registriamo crescente attenzione per gli investimenti in grado di rafforzare la diversificazione e la protezione col contributo del consulente e guardiamo con fiducia alle ultime settimane dell’anno”

Livia Caivano
Livia Caivano
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: