PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

La raccolta di Anima a giugno negativa per quasi 500 milioni

09 Luglio 2018 · Redazione We Wealth

Il totale delle masse gestite da Anima è però pari a circa 92,5 miliardi di euro, in aumento del 23% rispetto al dato di giugno dell’anno scorso

Nel mese di giugno la raccolta netta del Gruppo Anima è negativa per circa 473 milioni di euro. I numeri negativi della raccolta dipendono in parte dai disinvestimenti per scadenza naturale di uno specifico cliente istituzionale di 0,2 miliardi di euro circa. Al netto di questi disinvestimenti che complessivamente nei mesi di maggio e giugno hanno riguardato 1,2 miliardi di euro, la raccolta del primo semestre 2018 è stata positiva per 0,8 miliardi di euro circa.

“La raccolta del mese di giugno ha risentito delle condizioni avverse e della forte volatilità dei mercati finanziari”, così commenta ha commentato Marco Carreri, amministratore delegato di Anima Holding e Anima Sgr. “Questi fattorihanno comportato un atteggiamento più cauto da parte di collocatori e clienti, oltre che dell’atteso disinvestimento di un cliente istituzionale. Guardando al prosieguo dell’anno, siamo estremamente fiduciosi in un secondo semestre positivo, anche grazie all’apporto atteso dai nuovi accordi di partnership stipulati nei mesi scorsi e che stanno trovando concretezza, come dimostrato dal perfezionamento dell’acquisizione da Banca Aletti S.p.A. di mandati per la gestione in delega per 9,4 miliardi di euro”.

Anche ilmese di maggio si era chiuso con un saldo negativo, per oltre 800 milioni di euro; le masse gestite erano 93,2 miliardi, in calo dai 94,39 miliardi di fine 2017.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: