PREVIOUS ARTICLENEXT ARTICLE

Mediolanum, anche Doris sostiene il Gruppo

Mediolanum, anche Doris sostiene il Gruppo

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

11 Marzo 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Massimo Doris ha acquistato 80mila azioni di Banca Mediolanum a un prezzo medio di 5,85 euro

  • A inizio mese Enrico Cotta Ramusino ha acquistato 5mila azioni di FinecoBank

  • Azimut Holding avvia invece una tranche di acquisto di azioni proprie per un controvalore di 50 milioni

Dopo l’operazione di Pirovano in apertura dei mercati di martedì, anche Massimo Doris si prepara a sostenere Banca Mediolanum con l’acquisto 80mila azioni. Ecco come si stanno muovendo alcuni player del mercato

I vertici di Banca Mediolanum continuano a sostenere la società. Secondo le comunicazioni di internal dealing a Borsa Italiana (le operazioni di compravendita sui titoli di una società quotata a opera di amministratori, sindaci e top manager che detengono una posizione di rilievo all’interno della società stessa), anche l’amministratore delegato del Gruppo di Basiglio Massimo Doris ha acquistato in tre tranche un volume aggregato di 80mila azioni a un prezzo medio di 5,8508 euro.

Proprio martedì, infatti, Giovanni Pirovano, vice presidente di Banca Mediolanum, aveva acquistato in avvio di seduta un pacchetto di 500 azioni dal prezzo medio di 6,26 euro, in seguito alla caduta del titolo al -7%.

FinecoBank, Ramusino acquista 5mila azioni

Un’operazione che non risulta isolata nel settore bancario. A inizio mese, il 6 marzo, il presidente del Consiglio di amministrazione di FinecoBank Enrico Cotta Ramusino aveva acquistato 5mila azioni della propria società a un prezzo medio di 8,999 euro per azione.

Il piano di buyback di Azimut Holding

Diverso, invece, l’approccio di Azimut Holding. Il Consiglio di amministrazione della società guidata da Pietro Giuliani ha annunciato a fine febbraio l’avvio di una tranche di acquisto di azioni proprie per un controvalore indicativo di 50 milioni, per un corrispettivo massimo per azione di 50 euro. La capogruppo, quotata sulla Borsa di Milano dal 7 luglio 2004, possiede oltre due milioni di azioni proprie in portafoglio, che equivalgono all’1,6% del capitale sociale.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU:RetiBanca MediolanumAzimutFinecoBank
Se non vuoi mancare aggiornamenti importanti per te, registrati e segui gli argomenti che ti interessano.
ALTRI ARTICOLI SU "Reti"
ALTRI ARTICOLI SU "Banca Mediolanum"
ALTRI ARTICOLI SU "Azimut"