PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

La raccolta di FinecoBank a giugno supera i 600 milioni

05 Luglio 2018 · Livia Caivano

  • La raccolta netta aumenta del 48% rispetto al giugno 2017 e si attesta a 674 milioni di euro

  • Di questi, 312 milioni riguardano la raccolta gestita

  • La raccolta netta da inizio anno è pari a 3.596 milioni

Secondo l’ad e dg di FinecoBank Foti, i dati confermano la solidità di un modello diversificato e della strategia centrata sulla crescita organica

La raccolta gestita di FinecoBank si attesta a quota 312 milioni di euro, la amministrata a 430 milioni e quella diretta è negativa per 68 milioni. I numeri sono positivi nonostante la stagionalità che vede i clienti coinvolti nel pagamento di imposte per un totale di oltre 180 milioni in totale. A luglio altri 100 milioni andranno ad alleggerire le tasche della cleintela.

La raccolta netta da inizio anno è pari a € 3.596 milioni in aumento del 24% rispetto al 2017; la raccolta gestita ha raggiunto 1.574 milioni in diminuzione del 13% rispetto all’anno scorso; la raccolta amministrata ha toccato quota 995 milioni mentre la raccolta diretta è stata pari a 1.027 milioni.

1.417 milioni per la raccolta in “Guided products & services” da inizio anno. Apprezzato il nuovo servizio Plus di FinecoBank che raggiunge i 1.688 milioni (dal lancio).

La raccolta da inizio anno ad opera dei consulenti finanziari è stata di 3.237 milioni, in aumento del 22% rispetto al 2017. Il Patrimonio totale è pari a 69.830 milioni, in aumento del 4% rispetto a dicembre 2017 e del 10% rispetto all’anno precedente. Il patrimonio del segmento Private Banking, quindi dagli asset superiori a 500.000 euro, aumenta del 13% rispetto all’anno scorso e si attesta a 26.992 milioni.

Sono 58.539 i nuovi clienti acquisiti da inizio anno, di cui 10.766 nel solo mese di giugno, in aumento del 15% rispetto all’anno scorso. Il numero dei clienti totali al 30 giugno 2018 cresce del 7% ed è di oltre 1.240 mila.

Con l’attività di brokerage, nel primo semestre del 2018 sono stati realizzati 14,4 milioni di ordini, in aumento del 6%.

Il commento di Alessandro Foti

foto di Alessandro Foti in piedi con camicia azzurra e cravatta bordeaux
Alessandro Foti - amministratore delegato e direttore generale di FInecoBank

“Anche il mese di giugno ha visto una raccolta molto robusta, confermando da un lato la solidità di un modello altamente diversificato e la strategia centrata sulla crescita organica, dall’altro la capacità dei nostri professionisti di fornire ai clienti una consulenza evoluta”, commenta Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di Fineco. “Il dato si inserisce in uno scenario che vede Fineco sfruttare due trend che stanno trasformando la società italiana: la digitalizzazione e la richiesta di consulenza. Elemento, quest’ultimo, che si traduce anche a giugno in un’ulteriore accelerazione di nuovi flussi verso le soluzioni di consulenza evoluta. In questo contesto, il rafforzamento del segmento Private conferma la perfetta combinazione di consulenza evoluta con servizi tecnologicamente avanzati, rivolti alla clientela di fascia alta”.

Livia Caivano
Livia Caivano
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: