PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

IWBank, nel 2019 utile +144%

IWBank, nel 2019 utile +144%

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

12 Febbraio 2020
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • Utile netto di euro 10,9 milioni (+144% rispetto al 2018)

  • Total Capital Ratio 13,37% e Cet1 13,37%

  • Portafoglio medio pari a circa euro 14,8 milioni (+14% rispetto alla fine del 2018)

La raccolta netta dei consulenti finanziari nell’anno è stata pari a 743 milioni, in crescita di quasi il triplo rispetto a dicembre 2018. Cresce la digitalizzazione delle operazioni: il 42% è avvenuta in digitale

IWBank Private Investments, la rete del Gruppo Ubi Banca, chiude il 2019 con il Total Capital Ratio in crescita al 13,37%. Per il 2019 si registra un utile netto di 10,9 milioni di euro, in crescita del 144% rispetto al 2018 e una raccolta netta dei consulenti finanziari pari a 743 milioni, anch’essa in crescita del 293% rispetto al precedente esercizio. Le masse sono pari a 12,8 miliardi, di cui 10,1 miliardi relativi al perimetro dei soli consulenti finanziari.

Rilevante il dato relativo al portafoglio medio dei consulenti, che è pari a 14,8 milioni, in crescita del 14% rispetto all’esercizio precedente. La crescita della rete è proseguita nel 2019 con l’ingresso di 60 (nuovi area manager e consulenti finanziari). Il processo di reclutamento si è concentrato su profili di consolidata esperienza e professionalità e ha consentito di portare a 688 (dato al 31.12.2019) il numero totale di professionisti operanti in offerta fuori sede per conto di IWBank.

Nel 2019 sono stati consolidati due dei principali pilastri del modello di business della banca. Da un lato, la piattaforma in architettura aperta di soluzioni di investimento, già tra le più estese del settore di riferimento. Dall’altro, sul fronte tecnologico è proseguito l’impulso dato alla digitalizzazione operativa dei consulenti finanziari, con un impatto positivo in termini di livelli di servizio, capacità competitiva ed efficacia commerciale della rete. Nel 2019 circa il 60% dei processi di offerta fuori sede sono stati digitali.

La dimensione della formazione ha ricevuto grande attenzione nel corso del 2019, con la definizione di un programma di Change Management di alto valore, progettato con il supporto di UBI Academy, Corporate University del Gruppo UBI Banca, che ha coinvolto tutta la Rete di Consulenti Finanziari e Wealth Manager. Tale programma è stato propedeutico al lancio di un nuovo modello di servizio, quello della Consulenza Evoluta, che consente ai professionisti di IWBank, già in questo inizio di 2020, di allargare il proprio raggio di azione agli ambiti extra-finanziari del patrimonio del cliente, quali proprietà immobiliari e gestione dei passaggi successori.

Sul fronte del trading online IWBank ha visto la sua quota di mercato crescere al 9,73%.

“I risultati positivi della gestione finanziaria – afferma Dario Di Muro, direttore generale di IWBank Private Investments – rispecchiano l’equilibrio e la solidità di un modello di business distintivo che si è dimostrato vincente in un contesto di mercato in costante evoluzione e sempre più sfidante sotto il profilo normativo e tecnologico. IWBank guarda al medio-lungo termine in un’ottica di sviluppo sostenibile, facendosi interprete delle mutevoli esigenze di una clientela alla continua ricerca di forme di consulenza estese e personalizzate, all’insegna della massima trasparenza”.

Dario Di Muro - direttore generale di IWBank Private Investments
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Reti Iw Bank Consulenti