PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Fineco, la raccolta cresce nei primi nove mesi dell’anno

06 Novembre 2018 · Redazione We Wealth · 3 min

Pubblicati i conti del mese di settembre di FIneco: crescono utili e raccolta. La rete dei consulenti finanziari sale a 2.622 unità portando così la raccolta a 4.255 milioni di euro, in aumento del 12% rispetto allo stesso periodo del 2017

Il Consiglio di Amministrazione di FinecoBank S.p.A., ha approvato i risultati al 30 settembre 2018.

La raccolta netta da inizio anno è stata pari a 4.780 milioni di euro (+15% a/a) con un mix coerente con la maggiore volatilità registrata sui mercati rispetto allo scorso anno: la raccolta gestita ha raggiunto 1.934 milioni di euro, la raccolta amministrata si è attestata a 1.251 milioni di euro mentre la raccolta diretta è stata pari a 1.595 milioni di euro. Da inizio anno la raccolta in “Guided products & services” ha raggiunto 2.061 milioni di euro e il nuovo servizio Plus si conferma essere molto apprezzato dalla clientela raggiungendo 2.891 milioni di euro dal recente lancio. L’incidenza dei Guided Products rispetto al totale AuM è salito al 66% rispetto al 60% di settembre 2017 e al 63% di dicembre 2017.

Al 30 settembre 2018 la rete dei consulenti finanziari è composta da 2.622 unità distribuita sul territorio con 383 negozi finanziari (Fineco Center). La raccolta tramite la rete di consulenti finanziari è stata pari a 4.255 milioni di euro, in aumento del 12% rispetto allo stesso periodo del 2017.

In termini di acquisizione della clientela, nei primi nove mesi del 2018 sono stati acquisiti 82.376 nuovi clienti portando il numero dei clienti totali al 30 settembre 2018 a quasi 1.260.000, in crescita del 7% rispetto all’anno precedente.

I Total Financial Assets al 30 settembre 2018 si attestano a 70,9 miliardi di euro, in crescita dell’8% rispetto allo stesso periodo del 2017. Cresce il saldo della raccolta gestita, che registra un incremento del 10% a/a, attestandosi a 34,9 miliardi di euro, il saldo della raccolta amministrata risulta pari a 14,4 miliardi di euro, in aumento del 4% a/a), il saldo della raccolta diretta risulta pari a 21,5 miliardi di euro, in crescita del 9% a/a, grazie alla continua crescita della base di nuovi clienti e dei depositi “transazionali”.

In particolare, i TFA riferibili alla clientela nel segmento Private Banking, ossia con asset superiori a 500.000 euro, si attestano a 27,5 miliardi di euro, in rialzo del 10%

I numeri

I ricavi dei primi nove mesi del 2018 ammontano a 464,8 milioni di euro, in crescita del 7,8% rispetto ai 431,1 milioni di euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente grazie al contributo positivo di tutte le principali componenti.

Il margine di interesse al 30 settembre 2018 si attesta a 207,6 milioni di euro registrando una crescita del 6,6% rispetto ai 194,7 milioni di euro dello stesso periodo dell’esercizio precedente, grazie all’incremento della liquidità transazionale e alla maggiore incidenza dell’attività di lending che hanno più che compensato i minori interessi attivi collegati alla discesa dei tassi.

Il tasso medio attivo relativo all’attivo fruttifero è stato pari all’1,31% nei primi nove mesi del 2018 rispetto all’1,35% dello stesso periodo dell’anno 2017.

“Siamo particolarmente soddisfatti di archiviare i 9 mesi 2018 con un utile in forte rialzo, grazie a un modello di business diversificato e a una strategia che si concentra sulla sostenibilità di lungo periodo della crescita della Banca – ha commentato Alessandro Foti, amministratore delegato e direttore generale di FinecoBank – Risultati che giungono in una fase di mercato molto complessa che Fineco sta affrontando con un rafforzamento della propria efficienza operativa e con un aumento della produttività della propria Rete di consulenti, con un’attenzione particolare alla qualità, alla trasparenza e all’innovazione che da sempre la contraddistinguono”.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: