PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Eurovita per la sua offerta assicurativa vuole la sartorialità

02 Luglio 2018 · Livia Caivano

Eurovita S.p.A. nasce dalla fusione di Eurovita Assicurazioni, Old Mutual Wealth Italy ed ERGO Previdenza

I confini tra mondo assicurativo e private banking, due mondi in piena evoluzione nel panorama italiano, si fanno sempre più labili. Secondo Luca Matassino, responsabile commerciale delle reti di consulenza di Eurovita, tra i tanti elementi in comune, due in particolare ne mettono in luce la sinergia duratura. “Entrambi i mondi sono in crescita stabile, gli ultimi dati confermano la richiesta di servizi private personalizzati con relativo aumento di volumi di prodotti assicurativi che va di pari passo con la creazione di strutture dedicate da parte dei principali distributori. Entrambi si propongono al cliente private come risposta efficace alla necessità di affrontare le complessità quotidiane attraverso flessibilità, qualità di servizio, accesso tempestivo da un lato e strumenti assicurativi su protezione, pianificazione successoria e ottimizzazione fiscale dall’altro. Dunque un trend che va consolidandosi nell’immediato futuro confortato da livelli di soddisfazione dei clienti molto elevati”.

Investire in tempi di volatilità

Ma su cosa puntare? L’alta volatilità che ha caratterizzato i mercati negli ultimi tempi ha spinto i consulenti a tenere un atteggiamento sempre più prudente in fatto di investimenti. “I mercati finanziari negli ultimi 10 anni hanno consentito ritorni molto buoni per gli investitori portando diverse Borse mondiali a livelli vicini ai massimi storici”, prosegue Matassino. “Nonostante questo, l’incertezza geopolitica e dall’altro lato tassi ancora molto bassi pongono dubbi su come allocare i propri investimenti tra i diversi strumenti assicurativi e finanziari. Questo ha portato a un accumulo di liquidità enorme nel mercato, anche spiegato da alcune prese di profitto dei risparmiatori”.

Luca Matassino responsabile commerciale reti consulenza Eurovita

L’accordo tra Eurovita e Bim

In proposito a metà giugno Eurovita ha siglato un accordo di distribuzione con BIM, capofila del Gruppo Intermobiliare.   Nell’ambito di questo accordo, l’assicurazione ha lanciato la polizza Eurovita Obiettivo Sicuro, caratterizzata da un profilo di investimento a rischio contenuto. Il lancio rientra nella più ampia strategia di sviluppo di soluzioni sofisticate e ad elevato contenuto finanziario per la clientela private. “Ecco che Eurovita Obiettivo Sicuro può essere un valido supporto perché agisce proprio sul bisogno di protezione e sulla necessità di reinvestire parte della liquidità di portafoglio che attualmente porta un rendimento negativo”, precisa il responsabile commerciale.

Senza dimenticare però l’importanza della diversificazione. “Diversificare non vuol dire tanto provare a creare prodotti nuovi che vadano bene per tutti in modo generico, ma rispondere in modo personalizzato alle esigenze dei distributori, che molte volte risultano diverse tra di loro”, conclude Matassino. “In quest’ottica Eurovita ha identificato la sartorialità come elemento distintivo, perché crea soluzioni su misura per il partner commerciale e per la propria rete distributiva. Noi lavoriamo sulla segmentazione della clientela, sulle esigenze e sui bisogni, sui canali distributivi, sulla formazione, sugli strumenti e sull’assistenza. In questo modo le relazioni con le reti distributive si trasformano naturalmente in partnership stabili e di lunga durata, ovvero quelle a cui siamo maggiormente interessati”.

Livia Caivano
Livia Caivano
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: