PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Eurizon: utile netto a 344 milioni di euro

Eurizon: utile netto a 344 milioni di euro

Salva
Salva
Condividi
Redazione We Wealth
Redazione We Wealth

20 Novembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il patrimonio gestito vede una crescita del 7.7% rispetto al 2018 arrivando a 326 miliardi di euro

  • Il margine da commissioni arriva 527 milioni di euro e il cost/income ratio scende al 19,4%

Eurizon, società di asset management del Gruppo Intesa Sanpaolo, ha chiuso il terzo semestre dell’anno in positivo. L’utile netto consolidato è stato pari a 344 milioni di euro

Eurizon chiude il terzo trimestre dell’anno con un’utile netto consolidato pari a 344 milioni di euro e il margine da commissioni a 527 milioni di euro. Il patrimonio gestito raggiunge i 326 miliardi di euro (+7,7% rispetto al 2018). E il cost/income ratio scende al 19,4%, rispetto al 20,8% dell’anno scorso. “Nel periodo sono stati confermati i segnali di ripresa sul fronte della raccolta, favorita dalla risalita dei principali mercati finanziari ma soprattutto dalla costante attività di consulenza delle reti di vendita del Gruppo e dei collocatori terzi, così come dalla stretta collaborazione con la clientela istituzionale” dichiara Tommaso Corcos, Amministratore Delegato di Eurizon.

Per quanto riguarda la raccolta, stando ai dati di Assogestioni Eurizon al 30 settembre supera i 4,35 miliardi di euro, consolidando il suo primato. Anche sul fronte delle gestioni istituzionali la società guadagna le prime posizioni, registrando 3,2 miliardi di sottoscrizioni nette nei tre mesi, con un focus particolare sul segmento delle fondazioni e delle assicurazioni.

Guardando all’estero. Tra le partecipazioni estere, per la società cinese Penghua Fund Management (partecipata al 49%) il patrimonio si conferma a 81 miliardi di euro. Mentre per la società di Shenzhen, il patrimonio complessivo gestito da Eurizon arriva a 407 miliardi di euro. Nell’Est Europa rimangono complessivamente stabili a 3,7 miliardi di euro le masse per le tre società che rientrano nell’Hub, Vum Am (Slovacchia), Cib Ifm (Ungheria) e Pbz Invest (Croazia). Quest’ultima ha celebrato a inizio ottobre il 20° anniversario dalla sua fondazione in Croazia in cui detiene una quota di mercato per i fondi Ucits superiore al 22%.

Nel trimestre, inoltre, è stata potenziata la presenza di Eurizon in Uk con l’introduzione di un responsabile commerciale dedicato allo sviluppo del business sul mercato locale all’interno della struttura di Eurizon Slj Capital, società londinese specializzata nei servizi di investimento e consulenza con focus su gestione delle valute e ricerca macroeconomica.

Focus Esg

Il patrimonio dei fondi Esg di Eurizon conta circa sette miliardi di euro, in crescita del 24% rispetto a fine 2018, e con un’offerta dedicata che comprende 30 fondi.

 

 

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Reti Eurizon