PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

I conti di Deutsche Bank con Sewing doppiano le attese

16 Luglio 2018 · Livia Caivano

  • 14,5 miliardi di masse gestite in Italia

  • Utile pre – tasse previsto a 700 milioni

Nel secondo trimestre il gruppo tedesco registra un utile netto di circa 400 milioni di euro a fronte del consenso degli analisti fermo, all’11 luglio, a meno di 200 milioni


Tanto buoni da venire rilasciati in anticipo, i conti preliminari di Deutsche Bank superano ogni aspettativa e fanno volare il titolo in Borsa. Un respiro di sollievo dopo le tensioni al ribasso degli ultimi tempi: merito, forse, del lavoro del nuovo Ceo Christian Sewing, in carica dallo scorso aprile.

Per il periodo aprile – giugno il Gruppo che in Italia gestisce circa 14,5 miliardi di masse, con 1300 consulenti, si aspetta ricavi per oltre 6,6 miliardi (di cui 3,5 miliardi da corporate & investment bank) a fronte della stima media del consensus ferma a 6,4 miliardi.Atteso poi un utile netto per 400 milioni a fronte di una previsione di soli 159 milioni. La stima degli analisti forse era solo stata anticipata: per il primo trimestre infatti il consensus aveva immaginato profitti per 379 milioni di euro che si erano invece fermati a 120 milioni.

Christian Sewing - Ceo Deutsche Bank

Si attende poi per giugno un utile pre – tasse a 700 milioni di euro contro una previsione 321 milioni. Il totale per l’intero primo semestre salirebbe così a 1,15 miliardi di euro.

In calo il fatturato: i numeri della divisione sales & trading si contraggono infatti del 15%. Le spese non da interessi sono previste a 5,8 miliardi a fronte di un consensus di 6 miliardi, di cui 200 milioni sono relativi a oneri di ristrutturazione.

I conti definitivi verranno divulgati il 25 di luglio.

Livia Caivano
Livia Caivano
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: