PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

CheBanca!, masse in crescita nel primo trimestre

19 Ottobre 2018 · Francesca Conti · 5 min

  • Il totale delle masse è cresciuto del 14% a 23 miliardi di euro

  • La società ha messo a segno un ulteriore incremento della rete di consulenti finanziari, portandoli a 244

Primo trimestre d’esercizio positivo per CheBanca! Aumentano masse, ricavi e raccolta netta. Cresce anche la base clienti, che raggiunge quota 818.000

In un contesto di elevata incertezza e volatilità, CheBanca! chiude il primo trimestre di esercizio con una significativa crescita delle masse (totale delle masse +14% a 23 miliardi di euro). Nel periodo, la società ha acquisito 10 mila clienti e segnato una redditività in progresso. E’ stata sviluppata, in collaborazione con Aviva, una nuova polizza multiramo il cui collocamento è dedicato al canale dei consulenti finanziari. La società ha messo a segno un ulteriore incremento della rete di consulenti finanziari, che ha raggiunto i 244 consulenti (da 226 a giugno 18 e 112 a settembre 17), collocati in 51 uffici (da 46 a giugno 18 e 26 a settembre 17). Rimane confermato l’obbiettivo di salire a 320 consulenti nel giugno 2019.

Prosegue l’evoluzione della piattaforma di front end sui canali presidiati, che mette a disposizione del gestore informazioni puntuali e strumenti efficaci per la gestione della relazione con i propri clienti. Si concretizza l’evoluzione digitale delle filiali della società, con oltre il 50% delle firme per operazioni dispositive dei clienti eseguite in filiale mediante firma digitale. Aumenta la base clienti, che raggiunge quota 818mila (807mila al 30 giugno), con il canale digitale che rappresenta il 40% delle nuove acquisizioni.

In ottica di rafforzamento della piattaforma investimenti ‘open-guided’, è stato avviato il collocamento di nuovi prodotti Mediobanca quali ad esempio Mediobanca Global Multiasset (Mgm), fondo caratterizzato da una politica di investimento orientata a cogliere le opportunità di mercato in un’ottica di medio/lungo periodo, Mediobanca Long Short Sector Rotation, focalizzato sulla selezione di settori a livello globale in un’ottica di medio/lungo periodo, Mediobanca Defensive Portfolio, un fondo obbligazionario che, prendendo come riferimento un orizzonte di investimento di almeno 3 anni, rappresenta una soluzione per l’impiego della liquidità per chi cerca prospettive di rendimento anche nell’attuale contesto di mercato caratterizzato da tassi bassi che non riescono a coprire l’inflazione.

Crescita della raccolta netta

La raccolta netta dell’esercizio, la cosiddetta (Net new money, Nnm) è stata pari a 0,6 miliardi di euro, rispetto agli 1,5 miliardi del quarto trimestre del precedente esercizio e al -0,1 miliardi dello stesso periodo del primo trimestre dello scorso anno. Di questi, 0,2 miliardi attribuibili alla raccolta gestita, 0,1 miliardi alla raccolta amministrata e 0,3 miliardi alla raccolta diretta.

Di cui, un miliardo di euro di raccolta gestita, 400 milioni di euro raccolta amministrata, 800 milioni di euro di raccolta diretta. Quest’ultima vede un aumento della componente transazionale più fidelizzante di conti correnti e prodotti transazionali, che con un incremento di 0,2 miliardi raggiungono quota 7,7 miliardi.

Crescita delle masse

 La crescita delle masse deriva da un equilibrato apporto dei principali canali distributivi: la rete proprietaria raggiunge quota 0,3 miliardi di raccolta monetaria netta, gli asset totali facenti capo al canale proprietario sono pari a 21,2 miliardi suddivise in 7,5 miliardi di asset under management e asset under administration. Vi sono inoltre 13,7 di euro di depositi. Le masse Tfa facenti capo a consulenti finanziari raggiungono i 2 miliardi, suddivise in 1,2 miliardi di Aum/ua e 0,8 miliardi di depositi.

Redditività

 Nel trimestre considerato i ricavi aumentano del 2,9% (da 69,9 milioni a 71,9 milioni) grazie alla significativa crescita delle commissioni del 18,9% (da 16,2 milioni a 19,3milioni).

Il commento

“Il primo trimestre dell’esercizio 2018/19 si è chiuso con risultati molto soddisfacenti che testimoniano come il percorso di crescita di CheBanca! sia sostenibile e strutturale anche in un contesto di elevata volatilità dei mercati”, ha commentato GianLuca Sichel, amministratore delegato di CheBanca!.

“La distribuzione – ha aggiunto – è stata ulteriormente rafforzata nell’evoluzione digitale e con l’inserimento di consulenti, il numero di clienti è cresciuto di oltre 10 mila, l’offerta è stata ampliata con prodotti ‘open-guided’. Accompagnando i clienti nelle scelte di investimento, abbiamo raccolto nel trimestre circa 600 milioni di nuovi risparmi. Continuiamo nel nostro impegno per migliorare giorno per giorno il rapporto con i clienti, immedesimandoci nei loro bisogni, offrendo una modalità di interazione innovativa e semplice, coniugata con un’offerta completa e conveniente”.

Francesca Conti
Francesca Conti
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: