PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Il wealth management spinge i risultati di CheBanca!

Il wealth management spinge i risultati di CheBanca!

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

24 Luglio 2019
Tempo di lettura: 3 min
Tempo di lettura: 3 min
Salva
  • CheBanca! ha chiuso l’anno finanziario 2018-2019 con un utile netto in crescita del 13,7% a 31,5 milioni di euro

  • La raccolta netta delle reti è stata pari a 2,6 miliardi ed evidenzia un trend in decisa crescita sui due semestri

  • La crescita delle masse vede un equilibrato apporto dei principali canali distributivi, al 50% consulenti finanziari

L’anno finanziario di CheBanca! si chiude con numeri più che positivi. A spingere le masse dell’anno finanziario 2018-2019 è stato il lavoro dei consulenti finanziari insieme a quello della rete proprietaria

Oltre 90 mila nuovi clienti e 2,6 miliardi di risparmi raccolti, merito (al 50%) del lavoro dei consulenti finanziari. Si chiude con numeri più che positivi il bilancio di CheBanca! per l’esercizio 2018-2019. “Siamo soddisfatti del percorso di crescita di CheBanca! nell’esercizio 2018/19, che è stato caratterizzato, malgrado il recupero dei mercati, dal permanere di una forte cautela da parte dei clienti nelle decisioni di investimento”, commenta GianLuca Sichel, amministratore delegato della rete del gruppo Mediobanca.

Masse in crescita

Nell’anno finanziario terminato lo scorso 30 giugno 2019, il totale delle masse (Total Financial Assets) di CheBanca! ha raggiunto i 25,4 miliardi di euro, in aumento del 12,2% rispetto a giugno 2018. Sono salite tutte le componenti: gestito (AuM a 7,7 miliardi +22%), amministrato (AuA a 2,6 miliardi, +24%) e depositi (a 15 miliardi, +6,1%).

La raccolta netta della rete è stata pari a 2,6 miliardi ed evidenzia un trend in decisa crescita sui due semestri (1 miliardo nel primo semestre e 1,6 miliardi nel secondo). È rappresentata prevalentemente da raccolta gestita e amministrata (1,8 miliardi). La raccolta diretta è salita di 0,8 miliardi, in particolare nella componente transazionale più fidelizzante di conti correnti, che rappresentano 8,8 miliardi (da 7,5 miliardi a fine giugno 2018, +17%), a scapito dei conti di deposito che si riducono a 6,2miliardi (da 6,6miliardi a fine giugno 2018, -6%).

La crescita delle masse vede un equilibrato apporto dei principali canali distributivi:

  • 50% rete proprietaria: 1,3 miliardi di Nnm. Le masse Tfa facenti capo al canale proprietario sono pari a 22,2 miliardi, suddivise in 8,3 miliardi di AuM/AuA e 13,9 miliardi di depositi.
  • 50% consulenti finanziari: 1,3 miliardi di Nnm. Le masse Tfa facenti capo a consulenti finanziari raggiungono 3,1miliardi, suddivise in 2miliardi di AuM/AuA e 1,1 miliardi di depositi.

Una rete focalizzata sulla consulenza

La base clienti di CheBanca! lo scorso anno finanziario è risultata “in deciso aumento”, a 865mila, rispetto agli 807mila registrati nel 2018. Il risultato, sottolinea la società, è stato raggiunto prevalentemente attraverso l’acquisizione digitale (circa il 40% delle nuove attivazioni). L’attività di relazione di CheBanca! è sempre più focalizzata sulla consulenza, supportata da importanti investimenti in formazione e certificazione degli advisor, evoluzione delle piattaforme di Crm e rafforzamento digitale dei processi, con quasi il 60% delle firme per operazioni dispositive dei clienti eseguite in filiale mediante firma digitale.

È stata inoltre rafforzata la struttura distributiva proprietaria con l’ingresso di 29 gestori e della rete di consulenti finanziari con l’ingresso di 109 consulenti e l’apertura di 23 uffici. Complessivamente la rete distributiva consta di 445 gestori (416 a giugno 18 e 322 a giugno 17) e 335 consulenti finanziari (226 a giugno 18 e 65 a giugno 17), che svolgono la propria attività rispettivamente su 110 filiali e 70 punti vendita.

Migliora la redditività

CheBanca! ha registrato un utile netto “in continua crescita” a 31,5 milioni di euro. Il risultato è in aumento del 13,7% rispetto ai 27,7 milioni registrati nell’esercizio precedente. I ricavi aumentano del 1,6% (da 292,5 milioni a 297,1) grazie in particolare alle commissioni che continuano a crescere significativamente (+7,5%; da 79,7 milioni a 85,7 milioni) controbilanciando la lieve riduzione del margine di interesse generata principalmente dall’incremento del costo della raccolta a seguito delle promo sul conto deposito. Il risultato operativo si attesta a 47,1 milioni, in crescita del 15,7% rispetto ai 40,7 milioni dell’esercizio 2017-2018.

Il commento dell’amministratore delegato

“Siamo soddisfatti del percorso di crescita di CheBanca! nell’esercizio 2018/19, che è stato caratterizzato,malgrado il recupero dei mercati, dal permanere di una forte cautela da parte dei clienti nelle decisioni di investimento”, ha dichiarato GianLuca Sichel, ceo di CheBanca!. “La banca – ha aggiunto – è stata in grado di attrarre oltre 90 mila nuovi clienti raccogliendo 2,6 miliardi di risparmi, grazie alla qualità della relazione, al continuo potenziamento digitale, delle reti distributive e all’innovazione di prodotti e servizi”. “Continuiamo nel nostro impegno per migliorare giorno per giorno il rapporto con i clienti, immedesimandoci nei loro bisogni, offrendo una modalità di interazione innovativa esemplice, coniugata con un’offerta completa e conveniente”, ha concluso Sichel.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Reti CheBanca!