PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Banca Mediolanum, masse record nei primi nove mesi

08 Novembre 2019 · Redazione We Wealth · 3 min

  • Utile netto consolidato: 284,8 milioni

  • Masse gestite e amministrate: 81.910 milioni

  • Raccolta netta totale: 2.584 milioni

Numeri da record per Banca Mediolanum nei primi nove mesi del 2019. Il totale delle masse gestite e amministrate è salito a 81.910 milioni, in crescita dell’11% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno. Positivo anche l’utile netto consolidato

Numeri da record per Banca Mediolanum. Il Consiglio di amministrazione dell’istituto guidato da Massimo Doris ha condiviso il resoconto intermedio di gestione relativo ai primi nove mesi del 2019, segnando una crescita dell’11% delle masse gestite e amministrate rispetto allo stesso periodo dello scorso anno.

A trainare il flusso positivo sono state la raccolta netta totale, pari a 2.584 milioni, e la raccolta netta gestita con 2.220 milioni. Sulla stessa linea d’onda anche l’utile netto consolidato, che registra un aumento del 5% passando dai 272 milioni dei primi nove mesi del 2018 a 284,7 milioni.

Il margine operativo, invece, ha toccato la cifra di 328 milioni, con una crescita del 49%. Nello specifico, le commissioni nette sono salite del 26% rispetto allo stesso periodo dello scorso anno (612 milioni), mentre il margine da interessi è cresciuto del 29% (176 milioni).

Il mercato italiano

Positiva la raccolta netta totale relativa alle attività sul mercato italiano, pari a 2.171 milioni, ma in calo rispetto ai 2.313 milioni dello scorso anno. La raccolta in risparmio gestito, invece, si attesta a 1.920 milioni. Seguendo il trend degli ultimi anni, dopo la crescita del 13% rispetto al 2017, gli impieghi della clientela retail sono ulteriormente cresciuti del 16%, raggiungendo i 9.386 milioni. Cala leggermente, infine, il numero dei family banker: al 30 settembre 2018 si attestava a 4.236, mentre oggi è pari a 4.167.

I mercati esteri

I primi nove mesi del 2019 hanno regalato sorprese anche in relazione ai mercati esteri. L’utile netto si attesta a 9,8 milioni, contro i 4,7 milioni dello scorso anno. Le masse gestite e amministrate, in comparazione con la fine del 2018, sono salite del 15%, essendo pari a 6.247 milioni.

Il confronto tra settembre e ottobre 2019

Nel mese di settembre 2019, il Gruppo aveva registrato una raccolta netta totale negativa per 50 milioni di euro. Un risultato completamente ribaltato nel mese di ottobre, attestandosi sulla cifra positiva di 364 milioni. In positivo anche la raccolta netta in risparmio gestito, passata dai 149 milioni del mese precedente a 163 milioni di euro.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: