PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Banca Generali completa l’acquisizione di Nextam Partners

Banca Generali completa l’acquisizione di Nextam Partners

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

25 Luglio 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • Il gruppo Nextam Partners è riconducibile per l’80% ai tre soci fondatori – gestori indipendenti con consolidata esperienza nel settore – e per il restante 20% ad altri azionisti italiani ed esteri

  • Il gruppo è costituito da Nextam Partners Sgr, Nextam Partners Sim – con sedi a Milano e Firenze – e Nextam Partners Ltd, con sede a Londra

  • L’acquisizione si inserisce nel più ampio percorso di crescita avviato da Banca Generali nel private banking finalizzato a rafforzare la gamma dei servizi e le competenze distintive nell’asset management e nell’advisory

Banca Generali ha completato l’acquisizione del 100% di Nextam Partners, boutique finanziaria attiva dal 2001 nell’asset e wealth management oltre che nell’advisory per la clientela private e istituzionale in Italia

L’operazione era stata anticipata già a ottobre, ma adesso è arrivata l’ufficialità. Banca Generali ha completato l’acquisizione del 100% di Nextam Partners, boutique finanziaria attiva dal 2001 nell’asset e wealth management oltre che nell’advisory per la clientela private e istituzionale in Italia. L’acquisizione, spiega una nota, si inserisce nel più ampio percorso di crescita avviato da Banca Generali nel private banking finalizzato a rafforzare la gamma dei servizi offerti e le competenze distintive nell’asset management e nell’advisory.

Con l’operazione, sottolinea la società guidata dall’amministratore delegato Gian Maria Mossa, Banca Generali si arricchisce così di ulteriori professionalità, rafforzate dai risultati e riconoscimenti ottenuti negli ultimi 18 anni dal gruppo Nextam Partners, amplia la base clienti High net worth e accelera il processo di sviluppo di nuove opportunità operative. “Il closing è previsto nel primo trimestre del prossimo anno, l’offerta è stata per il 100% del gruppo Nextam, il costo è fino a un massimo di 25 milioni e mezzo, comprende la Sgr, l’advisory e la Ltd a Londra”, aveva anticipato Mossa a novembre dello scorso anno.

Il gruppo Nextam Partners (riconducibile per l’80% ai tre soci fondatori – gestori indipendenti con consolidata esperienza nel settore – e per il restante 20% ad altri azionisti italiani ed esteri) è infatti costituito da Nextam Partners Sgr, Nextam Partners Sim, con sedi a Milano e Firenze, e Nextam Partners Ltd, con sede a Londra. Il portafoglio clienti della boutique finanziaria conta circa 2.500 clienti, per conto dei quali il gruppo gestisce circa 5,5 miliardi di euro di masse in advisory, insieme a ulteriori 1,3 miliardi in asset management.

Nell’operazione, Banca Generali è stata assistita da Dla Piper come advisor legale e da PwC in qualità di advisor finanziario. Nextam Partners, invece, da Mediobanca – Banca di Credito Finanziario in qualità di advisor finanziario e dallo studio Visentini Marchetti e Associati in qualità di advisor legale.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Reti Banca Generali