PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Azimut, la raccolta di agosto è positiva per 189 milioni

Azimut, la raccolta di agosto è positiva per 189 milioni

Salva
Salva
Condividi
Francesca Conti
Francesca Conti

09 Settembre 2019
Tempo di lettura: 2 min
Tempo di lettura: 2 min
Salva
  • La raccolta netta del gruppo Azimut da inizio anno raggiunge i 3,4 miliardi

  • Il business italiano nel periodo estivo compreso tra luglio e agosto ha raccolto circa 600 milioni

  • Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine agosto a circa 56,5 miliardi di euro, di cui 43,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite

Resta positiva la raccolta di Azimut ad agosto. Nel mese il gruppo guidato da Pietro Giuliani ha registrato una raccolta netta positiva per 189 milioni

La raccolta del gruppo Azimut nel mese di agosto si mantiene positiva. I dati relativi ai flussi, nel mese, sono pari a circa 189 milioni di euro. La raccolta netta da inizio anno raggiunge così i 3,4 miliardi da inizio anno. Il dato relativo a agosto è in calo rispetto a quello relativo a giugno, che era stato positivo per circa 517 milioni.

Si distingue ancora una volta il business italiano, che nel periodo estivo compreso tra luglio e agosto ha raccolto circa 600 milioni. Il totale delle masse comprensive del risparmio amministrato si attesta a fine agosto a circa 56,5 miliardi di euro, di cui 43,8 miliardi fanno riferimento alle masse gestite.

Azimut - dati raccolta agosto 2019
Azimut - dati raccolta agosto 2019

Il commento del presidente Giuliani

Pietro Giuliani, presidente del gruppo, commenta: “L’andamento della raccolta resta consistente anche ad agosto, periodo caratterizzato dalla consueta debolezza stagionale a cui quest’anno si è aggiunta una crescente volatilità che ha indotto gli investitori a comportamenti prudenziali”. Per Giuliani è “particolarmente positivo il dato dall’Italia”. Infatti, “oltre ai 350 milioni di euro raccolti in luglio, il business italiano ha raccolto circa 250 milioni di euro nel mese di agosto, di cui una buona parte in fondi”.

“Dall’altra parte – sottolinea Giuliani – si registrano delle uscite nel mese prevalentemente legate ad alcuni clienti istituzionali, tra i quali il previsto riscatto di un fondo pensione messicano che comunque ricostruirà la propria posizione durante l’anno. Grazie all’attività di consulenza prestata dai nostri professionisti e all’elevata diversificazione delle soluzioni di investimento del gruppo, l’incertezza del contesto non ha tuttavia influito sui risultati al cliente come dimostra la performance ponderata media netta che si attesta a +5,5% da inizio anno”.

Francesca Conti
Francesca Conti
Condividi l'articolo
LEGGI ALTRI ARTICOLI SU: Reti Azimut