PREVIOUS ARTICLE NEXT ARTICLE

Assoreti, raccolta positiva ma in calo a giugno

31 Luglio 2018 · Redazione We Wealth

  • Il 46% degli investimenti confluisce nel risparmio gestito

  • L’ammontare complessivo della gestione patrimoniale è quindi di 1,4 miliardi di euro

Secondo i dati rilevati da Assoreti, a giugno le reti di consulenti abilitati all’offerta fuori sede hanno raccolto 3,1 miliardi di euro, in calo rispetto ai 3,3 di maggio

La raccolta netta realizzata grazie alle quote di Oicr, riporta Assoretiè positiva per 703 milioni di euro, in crescita del 51% rispetto al mese di maggio. Confermata una maggiore concentrazione degli investimenti sulle gestioni collettive di diritto estero: qui la raccolta raggiunge i 540 milioni di euro. Positivo anche il bilancio mensile degli Oicr di diritto italiano dove prevalgono le sottoscrizioni per 163 milioni di euro.

Migliorano i risultati di raccolta sulle gestioni patrimoniali individuali, positivi per 63 milioni di euro. Il comparto assicurativo e previdenziale cala nelle attività di tutte le macro tipologie di prodotto e una valorizzazione complessiva dei premi netti versati pari a 665 milioni di euro (in calo del 51%).

Il contributo mensile delle reti all’industria degli Oicr aperti, attraverso la distribuzione diretta e indiretta di quote, si attesta a 1,3 miliardi di euro. Compensa così ampiamente i disinvestimenti netti realizzati nel complesso dagli altri canali distributivi, in calo di 264 milioni di euro. Da inizio anno la raccolta totale delle reti sale quindi a 8,1 miliardi di euro e rappresenta più dell’80% degli investimenti netti complessivi realizzati sulle gestioni collettive aperte (a quota 10 miliardi di euro).

Molto positiva poi la raccolta netta sui titoli in regime amministrato: il saldo delle movimentazioni è poco più di 1,9 miliardi e si concentra in particolare sui titoli azionari, per un totale di 953 milioni di euro. Non sono da meno i titoli di Stato che toccano quota 509 milioni di euro. La raccolta di risparmio in forma liquida è invece negativa per 227 milioni di euro.

Nel mese di giugno i clienti primi intestatari dei contratti sono 4,146 milioni. I consulenti finanziari abilitati all’Ofs, con mandato dalle società rientranti nell’indagine dell’Assoreti, sono 22.570 e di questi, 22.255 sono effettivamente operativi e con un portafoglio registrato <0.

Redazione We Wealth
Redazione We Wealth
VUOI LEGGERE ALTRI ARTICOLI SU: